CONCERTO DI CHIUSURA

 


Orchestra Haydn

Mariangela Vacatello

pianoforte

Michele Gamba
direttore

 

 

 

MONTEPULCIANO - Piazza Grande
DOMENICA 28 LUGLIO
Ore 21.30

 

INGRESSO € 28
ACQUISTA IL BIGLIETTO

Per tutti i biglietti acquistati in prevendita, la maggiorazione prevista è di 1,50 euro.

 


Edward Grieg
(1843 - 1907)

Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op. 16

Allegro molto moderato
Adagio
Allegro moderato molto e marcato - Andante quasi - Presto

 

Ludwig van Beethoven
(1770 - 1827)

Sinfonia n. 5 op. 67 in do minore

Allegro con brio
Andante con moto
Allegro
Allegro

 


Coproduzione Fondazione Haydn


 

 

CONCERTO DI CHIUSURA
La chiusura del 49° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano è affidata all’Orchestra Haydn, diretta da Michele Gamba, e al maestro Mariangela Vacatello, solista al pianoforte nel concerto di Edward Grieg.
Il concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 16 di Grieg è l’unica opera per strumento solista e orchestra completata dal compositore norvegese. Composto nell’estate del 1868 durante un soggiorno in Danimarca, il concerto si compone di tre movimenti, in netto contrasto tra loro, che mettono in risalto aspetti diversi dello stile compositivo di Grieg. Temi melodici che richiamano alla memoria le opere dei grandi compositori romantici, come Schumann e Liszt, intrisi di lirismo a tratti struggente e di elementi tratti dal folklore norvegese, elemento forse più caratteristico del suo stile, accompagnati da un’elegante e raffinata orchestrazione.

Agli ascoltatori risulterà ancora ben più nota la Quinta Sinfonia di Ludwig Van Beethoven. La celebre  sinfonia del «destino che bussa alla porta», come la definì Anton Schindler, amico e segretario di Beethoven.
Il compositore di Bonn comincia a lavorare alla sinfonia nel 1804, ma la prima esecuzione avverrà a Vienna quattro anni più tardi, il 22 dicembre 1808. Ed è proprio il destino, reso musicalmente dalle celebri quattro note che si susseguono, a rappresentare il filo conduttore dell’intera composizione. Destino contro cui si combatte in una lotta tra temi ritmici, dinamici, a tratti violenti contrapposti a momenti lirici, distesi e calmi, intrisi di immagini allegoriche e riferimenti alla filosofia illuminista. Sarà questa battaglia a creare la grande rincorsa verso l’Allegro finale, apoteosi che sancisce la vittoria della luce della ragione sull’oscurità del destino. (Myriam Bizzarri)

CONCERTO DI CHIUSURA
The closing of the 49th Cantiere Internazionale d'Arte of Montepulciano is entrusted to the Haydn Orchestra, conducted by Michele Gamba, and to maestro Mariangela Vacatello, piano soloist in Edward Grieg's concerto.
The Concerto for Piano and Orchestra in A minor, Op. 16 by Grieg is the only work for solo instrument and orchestra completed by the Norwegian composer. Composed in the summer of 1868 during a stay in Denmark, the concerto is made up of three movements, in stark contrast to each other, which highlight different aspects of Grieg's compositional style. Melodic themes that recall the works of the great Romantic composers, such as Schumann and Liszt, imbued with at times poignant lyricism and elements taken from Norwegian folklore, perhaps the most characteristic element of his style, accompanied by an elegant and refined orchestration.
Ludwig Van Beethoven's Fifth Symphony will be even better known to listeners. The famous  symphony of «destiny knocking at the door», as Anton Schindler, Beethoven's friend and secretary, defined it.
The composer from Bonn began working on the symphony in 1804, but the first performance took place in Vienna four years later, on 22 December 1808. And it is precisely destiny, rendered musically by the famous four notes that follow one another, that represents the common thread of the entire composition; destiny against which one fights in a struggle between rhythmic, dynamic, at times violent themes contrasted with lyrical, relaxed and calm moments, imbued with allegorical images and references to Enlightenment philosophy. It will be this battle that creates the great run-up towards the final Allegro, an apotheosis that establishes the victory of the light of reason over the darkness of destiny. (Myriam Bizzarri)

 


MARIANGELA VACATELLO Direzione Artistica

MARIANGELA VACATELLO Direzione Artistica

Direttrice artistica del Cantiere Internazionale d’Arte per il triennio 2024-2026. Musicista celebrata nel mondo per la sua carriera pianistica e al contempo stimata docente e didatta.

MICHELE GAMBA Direzione Musicale

MICHELE GAMBA Direzione Musicale

Personalità particolarmente rilevante della nuova generazione artistica, ha diretto dal Metropolitan di New York alla Scala di Milano, dal Covent Garden di Londra alla Staatoper di Berlino.