CELLISSIMO!

BAI CELLISSIMO 0028

Sabato 1 agosto - Cortile delle Carceri
CELLISSIMO!
Filippo Burchietti, Lorenza BaldoMartina Biondi, Andrea NocerinoDuccio Dalpiaz, Marina MargheriNiccolò Brini, Costanza Panerai violoncelli
Anna Cimmarrusti soprano
Eleonora Contucci soprano
Benedetta Miro arpa
Alain Meunier supervisione artistica

 

Foto di Giacomo Bai/Studio Pichini

 

QUI IL PROGRAMMA DI SALA

 

Filippo Burchietti, formatosi con i maestri K. Georgian, A. Baldovino, A. Janigro, M. Brunello, M. Perenyi e A. Bijlsma, ha collaborato come primo violoncello con varie orchestre fra le quali la RAI di Torino e l’Orchestra Regionale Toscana. Ha tenuto vari seminari e concerti sul repertorio contemporaneo per violoncello in Grecia, Turchia, Australia, Brasile, Argentina, Cile, Venezuela, Francia, Spagna e Germania. Esperto del repertorio cameristico dal duo all’ottetto, è invitato dalle più importanti istituzioni concertistiche europee, e dal 2011 è entrato a far parte del Quartetto Foné. Ha inciso per EMI, Fonè, Materiali Sonori, Frame, Rainbow, Splas(H) records, e partecipato a trasmissioni radiofoniche (RAI- Mattino Tre, Radio Tre Suite). Nel 1987 inizia la sua esperienza come didatta presso la Scuola di Musica di Fiesole, e dal 2014 è docente al Conservatorio di Genova. 

 

Lorenza Baldo, giovane violoncellista italiana ha da poco conseguito a pieni voti il Master Performance sotta la guida di Thomas Demenga presso la prestigiosa Hochschule di Basilea. Ha frequentato il corso di perfezionamento di Rocco Filippini presso l’Accademia W. Stauffer a Cremona dove ha potuto esibirsi al fianco di. Franco Petracchi e Bruno Giuranna. Ha studiato inoltre presso l’Accademia di Fiesole con Giovanni Gnocchi. Ha preso parte a numerose masterclass tenute da eccellenti maestri come David Geringas, Enrico Dindo, Ferenc Radoc, Natalia Gutman. Collabora con l’Associazione Musica con le Ali per la quale si è da poco esibita in duo con Filippo Gamba. Collabora con l’orchestra i Virtuosi Italiani. È stata selezionata per gli IMS Prussia Cove in Cornovaglia dove ha avuto la possibilità di essere seguita da Ralph Kirshbaum.

  

Martina Biondi si diploma al Conservatorio di Cosenza con il massimo dei voti. Prosegue gli studi presso l’Accademia di Santa Cecilia seguendo il Corso di perfezionamento tenuto da Giovanni Sollima diplomandosi con il massimo dei voti. Conclude il suo percorso formativo presso l’Hochschule Hanns Eisler di Berlino con Nicolas Altstaedt. La sua carriera si arricchisce degli incontri con i maestri Jens Peter Maintz, Antonio Meneses, Gary Hoffmann, Franz Helmerson. Martina è vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra questi: Premio Francesco Geminiani, Premio Crescendo, Premio Pirazzi Stiftung Wettbewerb. Primo violoncello dell‘Orchestra Giovanile L. Cherubini diretta da Riccardo Muti. Martina suona regolarmente in sedi come il Festival di Ravello, Orania Classical Berlin, Aurora Chamber Festival, Orchestra Pomeriggi musicali.

 

Andrea Nocerino "(…) una cavata generosa e un suono molto ricco" (Rivista "Musica") Formatosi con la violoncellista Silvia Chiesa e diplomato con lode e menzione d‘onore al Conservatorio di Cremona, negli ultimi anni ha condiviso il palco con affermati interpreti come Maurizio Baglini, Guido Corti, Roberto Noferini,
Francesco Fiore, Vladimir Mendelssohn, il Fine Arts Quartet e la stessa Silvia Chiesa, oltre che con alcuni tra i migliori musicisti della sua generazione. Con questi si é esibito in contesti di assoluto rilievo in Italia e all’estero. Ha inciso per Rai Radio3, Amadeus, Movimento Classical. A inizio 2019, in collaborazione con il Museo
del Violino di Cremona, gli è stato affidato il compito di incidere e catalogare il suono del Violoncello Stradivari "Stauffer" (1700).

  

Duccio Dalpiaz inizia lo studio del violoncello a sei anni presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha come insegnanti V. Brunelli, A. Landi e F. Burchietti. Fin da giovane inizia a vincere concorsi. Viene invitato quindi al Mozarteum da Tachezi, con il quale porta avanti gli studi. Grazie al programma Erasmus+, studia alla Hochschule di Detmold con X. Janovic. Entra quindi nelle classi di perfezionamento di Delepelaire e Gnocchi con i quali prosegue gli studi. Dal 2012 è stato spalla dell’orchestra Galilei della Scuola di Musica di Fiesole con la quale ha vinto il World Orchestra Festival organizzato dai Wiener Philarmoniker. Ha suonato sotto la direzione dei Maestri Casazza, Moccia, Borrani, Veneri, Edusei. Dal 2016 è spalla dell’orchestra sinfonica Cupiditas con la quale si è esibito in vari teatri e sale fra cui Teatro Asioli, Teatro Magnani, Teatro Comunale di Russi e la Sala Verdi di Milano.

 

Marina Margheri Ha cominciato lo studio del violoncello con A. Gabbiani, e proseguito gli studi con M. Chen presso la scuola di musica di Fiesole, dove attualmente frequenta il triennio AFAM con Burchietti. Ha partecipato a vari concorsi musicali classificandosi sempre prima. Vincitrice di numerose borse di studio, ha vinto l’audizione per esibirsi in concerto solistico con l’Orchestra della Scuola.
Ha frequentato i corsi estivi tenuti da M. Chen, F. Burchietti, A. Gabbiani, V. Ceccanti, Quartetto Klimt. Studia quartetto con E. Rosadini e musica da camera con M. Fossi. Col suo quartetto frequenta i corsi dell’Accademia del Quartetto. Ha partecipato con I Piccoli Musici ai tour in Canada e in Russia. Ha fatto parte dell’Orchestra dei Ragazzi e attualmente fa parte dell’Orchestra Galilei della Scuola di Fiesole. Sta frequentando il Liceo Musicale Dante, dove segue le lezioni di M. Ariani.

 

Niccolò Bini Violoncello Fiorentino, nato nel 2000, inizia a cinque anni lo studio del violoncello. Dall’età di otto anni frequenta la Scuola di musica di Fiesole prima con Gabbiani per poi proseguire sotto la guida di Burchietti. Fa parte del quartetto Sine Tempore. Vincitore di numerosi concorsi e borse di studio come solista e in formazione di Trio con pianoforte. Partecipa alle Master Class di musica da camera presso il Livorno Music Festival tenute dal Quartetto Klimt e al Corso Internazionale d’Orchestra tenutosi a Vienna nel 2016. Frequenta il corso di perfezionamento musicale presso La Verna tenuto da F. Burchietti. Ha avuto esperienze musicali attraverso la partecipazione ad alcuni progetti di Alternanza Scuola-Lavoro con l’ORT e con l’Opera del Maggio Musicale Fiorentino.

 

Costanza Panerai Nata a Bagno a Ripoli (Firenze) il 6 dicembre 2000. Diplomata al Liceo Classico Galileo di Firenze. Studente universitario. Ha iniziato il suo percorso musicale alla Scuola di Musica di Fiesole nel 2004 seguendo corsi di propedeutica musicale e studio del violoncello. E’stata allieva del Maestro Filippo Burchietti. Ha superato gli esami pre-accademici di solfeggio, armonia e pianoforte complementare. Ha frequentato corsi di Musica da Camera ed è stata membro dell’Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole, direttore Edoardo Rosadini. 

 

Benedetta Miro Nata a Taranto il 25 maggio 1999, apprende le prime nozioni musicali fin da bambina, studiando
prima pianoforte e poi arpa, che inizia a studiare presso il Conservatorio di Taranto con M. Grassi. Nel luglio 2019 ha conseguito il Diploma Accademico di Primo Livello in Arpa con la massima votazione. Si sta specializzando
presso la Scuola di Musica di Fiesole guidata da maestri quali Susanna Bertuccioli e Luisa Prandina. Svolge attività concertistica come solista e in diverse formazioni camerali ed orchestrali. E’ prima arpa all’interno dell’Orchestra V. Galilei (Scuola di Musica di Fiesole) e all’interno del progetto TOF. Ha suonato per associazioni e rassegne musicali eseguendo repertorio classico e leggero, accompagnando anche la nota cantante Antonella Ruggiero.

Anna Cimmarrusti Soprano, studia con Antonietta Cozzoli e si perfeziona con Patrizia Ciofi. Debutta al Traetta Opera Festival come Carlina ne Le serve rivali di T. Traetta e dello stesso esegue Buovo D’Antona nel ruolo di Cecchina, dir. Clemente, reg. Pellegrini. È Clarina ne La cambiale di matrimonio di G. Rossini e La Ciesca nel Gianni Schicchi di G. Puccini, dir. Pelliccia, reg. Colaianni. Interpreta Serpina ne La serva padrona di G.B. Pergolesi, dir. Rosadini, reg. Cappelletti. Ha all’attivo numerose esecuzioni del repertorio cameristico e sinfonico in Italia e all’estero tra cui un recital in Spagna per la Fundación Eutherpe, Ah! perfido op. 65 di L.v. Beethoven e le cantate BWV 49, 84 e 106 di J.S. Bach. Partecipa a prime esecuzioni assolute in tempi moderni, quali l’oratorio Santa Ferma di A. Caldara (Angelo), dir. Paternoster e il Magnificat in fa minore di N. Fago, dir. Leo.

Eleonora Contucci Soprano. Ha iniziato bambina al Cantiere di Montepulciano cantando nella prima del Pollicino di Henze e avvicinandosi a diversi generi artistici sotto la guida di personaggi come Marcel Marceau. Formatasi con Maria Vittoria Romano, si è diplomata con Nicoletta Panni e ha frequentato masterclass con
Alfredo Kraus e Renata Scotto. Ha cantato nei principali teatri italiani e in campo concertistico sotto la direzione di maestri come Mehta, Campanella, Alessandrini, Bolton, Stenz e Tate. Fra i suoi impegni più recenti, concerti con la Lautten Compagney di Berlino, lo Stabat Mater di Dvořák a Catania e la Messa dell’incoronazione di Mozart a Palermo. La Brilliant ha pubblicato due suoi CD con i Lieder di Burgmüller e la prima registrazione mondiale dei Lieder di Staehle. Docente di Canto Lirico in Conservatorio, nel 2015 ha dato vita al Festival di Pasqua a Montepulciano, di cui è direttore artistico.