News

LOVE PASSION FOOLISHNESS WITH THE MAIN EVENTS OF 44th CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE

Cantiere Internazionale d'Arte, in its 44 edition, is inspired by the theme Love Passion Foolishness. Discover here the main events, scheduled from the 12th to the 28th of July 2019 in Montepulciano and Valdichiana's area. 

MUSICAL

12th - 13th of July
PASSION STEPHEN SONDHEIM
KEITH WARNER - ROLAND BÖER
for the first time in Italy, from the author of West Side Story

OPERA
26th - 27th of July
IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI E CLORINDA CLAUDIO MONTEVERDI
TANCREDI APPRESSO IL COMBATTIMENTO CLAUDIO AMBROSINI
MATELDA CAPPELLETTI - ROGER HAMILTON

SYMPHONIC CONCERTS
ORCHESTERZENTRUM DORTMUND 11 luglio [Cantiere prologue]
DANIEL GEISS - ALEXANDER HÜLSHOFF

ORCHESTRA POLIZIANA 17th of July
CHOR ST. MARGARETH MÜNCHEN - KAMMERCHOR NÜRNBERG - CORALE POLIZIANA
CHRISTIAN BISCHOF - ALDO CAPUTO - ROBERTO DE CANDIA

RNCM SYMPHONY ORCHESTRA 21st - 28th of July
DANIELE CALLEGARI - ROLAND BÖER - ALESSIO TIEZZI

ORCHESTRA DELLA TOSCANA 25th of July
GYÖRGY G. RÁTH - ARIADNE DASKALAKIS

CONCERTS AND RECITAL
ALBERTO NEGRONI - STEFANIA MORSELLI - ANNALISA DE SANTIS 14th of July
QUARTETTO ECHOS 16th of July
DUOroboros 17th of July
LORENZA BORRANI - IRENE NOVI 18th of July
EVA MEI - LAURA POLVERELLI - ELISABETTA SEPE 20th of July
MONTFORT QUARTETT - JÖRG WINKLER - PATRIZIO SERINO 25th of July
MASTERCLASS INES SALAZAR 26th of July

MUSICAL THEATRE / DANCE
RODRIGO 16th-17th-18th-19th-20th-21st-22nd of July
NUOVA ACCADEMIA DEGLI ARRISCHIANTI
GABRIELE VALENTINI – DAVIDE VANNUCCINI

LA GOCCIA E IL FUOCO 19th of July
Frédéric Chopin e George Sand
LAURA FATINI - LUCIANO GAROSI - PINA RUIU

SOGNI DI UNA NOTTE D’ESTATE 24th of July
Hans Werner Henze e Felix Mendelssohn Bartholdy
ÉCOLE DE BALLET - MARIA STELLA POGGIONI
PETITE ÉCOLE - CRISTINA PERUZZI
CARLO PASQUINI
RNCM SYMPHONY ORCHESTRA - CORALE POLIZIANA - ROLAND BÖER

PROGETTI SPECIALI
CONTEMPORARY MUSICAL MAPPINGS / 18th of July
opere di giovani compositori in prima assoluta
FABRIZIO FESTA - ENSEMBLE DEGLI INTRIGATI - MATERELETTRICA

CELLISSIMO! 20th - 27th of July
CATHERINE BRUNI - FABRIZIO SENESI - KATHARINA DESERNO - FRANZ ORTNER

L’UOMO VISIBILE music and passions in the silent movie 23rd of July
FRANCESCO FINOCCHIARO - JULIE BROWN
ELISABETH TRAUTWEIN-HEYMAN
MONTFORT QUARTETT


and midnight concerts, organ concerts, performances, reading, happenings

INTERNATIONAL SINGING COMPETITION GIULIO NERI IN TORRITA DI SIENA 12th - 14th APRIL 2019

immagine_giulio_neri_2019.jpgThe International Singing Competition “Giulio Neri”, in its 11th edition, will take place in Torrita di Siena, Italy, from April 12th to 14th, 2019. The competition is open to male and female singers of all nationalities and ages.


submitherebutton.jpg
CLICK HERE TO FILL THE E-FORM

REGISTRATION
Deadline: March 25th, 2019.
The Candidate must provide the following documents:
- Completed registration on-line form > click here

- Curriculum Vitae (to be sent via e-mail to This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.)
- Payment (subscription fee 70,00 euro)
The electronic application form and the above mentioned documents must be sent no later than Tuesday, March 25th, 2019.


PAYMENT METHODS

The fee of 70 euros must be paid to the following accounts of “Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte”.

- Bank transfer IBAN code: IT96G0848925601000000901427 (Swift Code: ICRA IT RR DL 0)
Description: CONCORSO GIULIO NERI - name and surname

- PayPal adressed to This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Message: CONCORSO GIULIO NERI - name and surname

If the payment will not been made on time the candidate will not be accepted.

Accompanist pianists will be made available to the singer; however, contestants may be accompanied at their own expenses by a pianist of their own choice.

The competition consist of three parts: Preliminary, Semifinal and Final in concert form on Sunday (April 14th at 4 p.m.). There will be a special aword by the audience. The winners will receive their awords only if they will be present at the final concert. The members of the Jury are not allowed to judge any contestants with family-ties or teaching relationship. In that case they have to declare such condition before the competition. The Artistic Director will participate the judge session and will have the right of vote in case of even score.
All the candidates are supposed to present four complete opera arias in their original language and tone.


PRIZES

First prize -> € 2.000,00

Second prize -> € 1.000,00

Third prize -> € 500,00

Special Prizes:

- "Giulio Neri" prize -> € 500,00 offered by Comune di Torrita di Siena to the best Bass in memory of G. Neri

- Rossini prize -> € 500,00 offered by Amedeo Monfardini to the best performance of a Rossini's aria, if presented

- Audience prize -> € 400,00

- Young talents prize -> € 300,00 offered by Amedeo Monfardini to the young singers born since January 1st 1991.

Possible participation in Opera production of Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

It is up to the jury to withdraw any of the awarding prizes.
It will not be possible to change the list of opera arias after March 25th, 2019.

The preliminary part will take place as follows: performance of two pieces chosen by the contestant among those presented. The jury may interrupt the performance of a piece at any time. The semifinal and final part will take place as follow: performance of pieces chosen by the Jury among those submitted by the consistant. The Jury will communicate the pieces after each session of the competition.

The candidates are requested to be at the City Hall of Torrita di Siena, Piazza Matteotti, 10 – TORRITA DI SIENA, on Friday April 12st, 2019 (timing to be communicated). The order in which they are performed will be established by a public drawing lots.
The accompanist pianist will be available from Thursday Aprile 11th, 2018, from 11,00 a.m.

Any recording and/or video and/or audio broadcast of the various phases of the Competition, including the Final Concert of 11th Concorso Internazionale di Canto Lirico “Giulio Neri”, does not give the participants any right to compensation. The participants will be required to sign a release that waives any rights to recorded material that is published for promotional purposes

THE JURY

RICCARDO ZANELLATO – Basso (president)

VINCENZO DE VIVO – Artistic director of Accademia d'Arte Lirica - Osimo and Teatro delle Muse - Ancona

GIOVANNI OLIVA - Artistic Coordinator of Cantiere Internazionale d'Arte

ERNESTO PALACIO - Artistic director of Fondazione Rossini Opera Festival

TIZIANA TRAMONTI – Soprano and Teacher in Conservatorio G. B. Martini - Bologna


Artistic Director of the competition: Mrs. ELEONORA LEONINI – Pianist and Teacher of Conservatorio G.B. Martini - Bologna

Accompanist Pianists: ELEONORA LEONINI, LORENZO ORLANDI

The registration to the Competition implies the acceptance of this document (click here .pdf). In the event of dispute, the reference shall be the original Italian text.

BOOK YOUR STAY
Clcik here to discover the accomodations in Torrita di Siena

Secretary’s office:

FONDAZIONE CANTIERE INTERNAZIONALE D’ARTE DI MONTEPULCIANO
Via Fiorenzuola Vecchia, 5 – 53045 MONTEPULCIANO (SI)
Opening hours: Monday to Thursday 9 a.m - 1 p.m. and 3 p.m. - 7 p.m. - Friday 9 a.m - 1 p.m.
Tel. 0578/757007 – 757089

e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - www.fondazionecantiere.it

ORCHESTRA POLIZIANA DEBUTTA AL TEATRO DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO DAVANTI A ZUBIN MEHTA

L'Orchestra Poliziana ha debuttato al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, lunedì 22 ottobre 2018. Ad applaudire l’esibizione della compagine, formata dall’Istituto di Musica “H. W. Henze” di Montepulciano, c’erano mille spettatori, tra i quali il maestro Zubin Mehta, storico direttore d’orchestra dell’istituzione fiorentina e autentica autorità della musica mondiale che a fine concerto si è intrattenuto con i giovani strumentisti. Ad introdurre la serata sono stati il sovrintendente dell’ente lirico Cristiano Chiarot, la vicesindaca del Comune di Firenze Cristina Giachi e la promotrice dell'evento Giorgiana Corsini. Si è trattato infatti di un concerto benefico dedicato alla memoria di Filippo Corsini: il ricavato è destinato ai progetti di ricerca all'Associazione ABC che si occupa di bambini affetti dalla sindrome Cri du chat. L’avvenimento ha quindi unito l’impegno solidale e l'esecuzione artistica. Sul palco, ad arricchire l’organico, c’erano anche il Firenze Vocal Ensemble, il Coro dell'Accademia del Diletto e diversi elementi dell'Orchestra Instabile di Arezzo. La direzione è stata affidata al giovanissimo direttore scozzese Maximilian Fane.

Il programma musicale si è articolato attorno al repertorio di Mozart. La prima parte prevedeva il Concerto per violino e orchestra n. 3, con il ruolo di solista affidato alla violinista franco-cinese Laura Chan che ha rivelato una rimarchevole sensibilità interpretativa. A seguire è stata eseguita la solenne Messa di requiem in re minore, ultima composizione del genio di Salisburgo, che ha coinvolto oltre 120 musicisti, tra orchestra e coro; le voci soliste erano invece provenienti dal New Generation Festival, nell’ambito del quale sono stati individuati Anush Hovhannisyan (soprano), Beth Taylor (mezzosoprano), Robert Forrest (tenore), Arshak Kuzikyan (basso).

Alessio Tiezzi, direttore dell’Istituto di Musica H. W. Henze, sottolinea la rilevanza dell’evento: “L’ovazione convinta e prolungata di un pubblico così numeroso e qualificato, la presenza di personalità autorevoli della cultura e delle istituzioni, l’entusiasmo e la qualità della nostra Orchestra Poliziana rappresentano il valore del lavoro realizzato in questi anni dalla Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte; questi risultati sono buoni auspici per i traguardi che potremo ancora conseguire con la dedizione di noi tutti.”


TEATRO POLIZIANO: STAGIONE 2018-19. SPETTACOLI DA SCOPRIRE A MONTEPULCIANO

Il Teatro Poliziano è ormai l'epicentro sociale e culturale della stagione invernale. Il nuovo cartellone 2018-'19 si muove in equilibrio tra i titoli classici e le forme teatrali innovative, tra celebrità affermate e nuove generazioni artistiche. Ai momenti più spensierati e divertenti si alternano riflessioni profonde e suggestioni emotive, con una presenza vibrante della musica. Restano ancora invariate le quote per abbonamenti e biglietti: l'intento della Teatro Poliziano è infatti quello di incoraggiare la massima partecipazione popolare all'esperienza del teatro.


sabato 1 dicembre 2018
ore 21.15
LA LOCANDIERA
di Carlo Goldoni
Amanda Sandrelli
regia Paolo Valerio, Francesco Niccolini

SANDRELLI blu2 copia.jpgGoldoni non lascia scampo a dubbi. Se La Locandiera giustamente viene considerato un autentico capolavoro del teatro di tutti i tempi, non è certo perché la sua protagonista è la paladina del brio e dell’effervescenza. Tutt’altro. È una donna feroce, orfana, abituata a comandare, a difendersi e a lottare. Nel feroce mondo nuovo che Carlo Goldoni sa dipingere, la locandiera chiude tutte le porte, piega e stira panni, allontana il vero amore, sposa senza sentimenti il suo servo: resta l’indiscussa padrona della sua vita, ma scalza, la testa e il cuore svuotati. Si sposa cinicamente, con il commento più feroce che mai abbia accompagnato una brulla cerimonia: «Anche questa è fatta». E tutti vissero infelici e scontenti.

giovedì 10 gennaio 2019 ore 21.15
TUTTA CASA, LETTO E CHIESA

di Dario Fo e Franca Rame
Valentina Lodovini
regia Sandro Mabellini

LODOVINI_WEB_blu.jpgTutta casa, letto e chiesa è uno spettacolo sulla condizione femminile, in particolare sulle servitù sessuali della donna. Si ride, e molto, ma alla fine resta addosso una grande amarezza. Il testo è tuttora allestito in oltre trenta paesi: la condizione della donna, purtroppo, è simile ovunque. Il protagonista assoluto di questo spettacolo sulla donna è l’uomo. In scena Valentina Lodovini interpreta quattro diversi personaggi femminili: una casalinga che all’interno della famiglia ha tutto, al di fuori della considerazione; una donna subalterna all’uomo nell’atto sessuale; un’operaia sfruttata tre volte, in fabbrica, in casa e in camera da letto; e un’Alice nel paese senza meraviglie, protagonista del disincantato atto finale.

venerdì 25 gennaio 2019 ore 21.15 
CALCINCULO
di e con Enrico Castellani e Valeria Raimondi
Babilonia Teatri
e con la partecipazione straordinaria della Corale Poliziana
musiche Lorenzo Scuda
BABILONIA_WEB_blu.jpgCalcinculo
è il nuovo progetto della compagnia Babilonia Teatri, insignita nel 2016 del Leone d’Argento alla Biennale di Venezia. Calcinculo è un performance dove le parole prendono la forma della musica. In questi tempi ossessivi, le parole e le immagini non riescono più a raccontare da sole, così la musica arriva in soccorso. Cantami o diva dell’ira di oggi. Mangiamo fast, lavoriamo fast, viviamo fast, ma sogniamo un’isola felice che sia slow. Ci sembra arcaico esprimere un’opinione all’interno di una collettività, ma commentiamo qualunque notizia schermati da uno schermo. Realtà e finzione si sovrappongono: spesso non è chiaro dove finisca la vita reale e dove inizi la sua rappresentazione e viceversa.

venerdì 15 febbraio 2019 ore 21.15
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

di Eric-Emmanuel Schmitt
Michele Placido Anna Bonaiuto

Sull’altalena del matrimonio fra impercettibili slittamenti del cuore e tradimenti conclamati si consuma una qualsiasi vita coniugale. Un sottile, brillante gioco al massacro a due voci inventato dal drammaturgo più amato d’oltralpe e interpretato da due tra i più grandi protagonisti del teatro italiano: Michele Placido e Anna Bonaiuto. Gilles, scrittore di romanzi gialli, perde completamente la memoria in un incidente domestico: si scatena così una dinamica distruttiva. Lisa, moglie fedele, vuole aiutare il compagno a riappropriarsi della sua identità e del loro vissuto comune, ma il suo tentativo diventa un percorso bizzarro e doloroso.


giovedì 14 marzo 2019 ore 21.15
IL RIGORE CHE NON C’ERA

Federico Buffa
con Marco Caronna, Jvonne Giò, Alessandro Nidi
regia di Marco Caronna
FedericoBuffa_WEB_blu2.jpg Federico Buffa, il più popolare storyteller italiano, riprende la sua avventura teatrale con le storie sportive che diventano affreschi storico, poetici, musicali. Il rigore che non c’era è la metafora, magari improvvisa, che ha cambiato la storia di una vita. Buffa passa da Sendero Luminoso a quella di George Best, da Leo Messi al Grande Torino. Sullo sfondo, un palazzo, due finestre dalle quali compare una sorta di angelo, custode e disincantato, interpretato da Jvonne Giò; in scena anche uno strampalato attore, e il pianista Alessandro Nidi. Storie che s'intrecciano tra loro, come quella di Bessie Smith e di Kubrick, punteggiate dalla musica che sottolinea e impreziosisce le parole di Federico Buffa.

mercoledì 27 marzo 2019 ore 21.15
IL CANTICO DEI CANTICI

Roberto Latini
(premio Ubu migior performer 2017)
musiche e suoni Gianluca Misiti
LATINI_WEB_blu.jpgRoberto Latini, premio Ubu come miglior attore 2017, è stimato tra i più innovativi fuoriclasse della nuova scena teatrale italiana. Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più antichi di tutte le letterature. Pervaso di dolcezza e accudimento, di profumi e immaginazioni, è un inno alla bellezza. Latini non traduce qui alla lettera i versi (sebbene vi rimanga fedele), ma traduce invece le sensazioni. Dai microfoni di una stazione radiofonica, questo dandy straccione – occhiali scuri, parrucca, rossetto – declama i versi del testo biblico, con una gestualità fonica che rinvia esplicitamente alla lezione di Carmelo Bene. Latini, insomma, traduce nel proprio corpo-voce il turbamento di chi è attraversato dall’amore come sentimento totalizzante quanto illusorio.

 

___FUORI ABBONAMENTO___

venerdì 10 maggio 2019 ore 21.15
sabato 11 maggio 2019
ore 21.15
domenica 12 maggio 2019 ore
17.15
LA BELLA E LA BESTIA

Live musical

Filodrammatica di Sinalunga | Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte
Orchestra Poliziana | Corale Poliziana
direttore Alessio Tiezzi
coreografia Maria Stella Poggioni
regia Marco Mosconi

Arriva fuori abbonamento il musical La bella e la bestia, propiziato dalla collaborazione tra Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte Montepulciano e Filodrammatica di Sinalunga. Un cast poderoso con 40 attori e ballerini, 40 musicisti, 40 coristi esegue musiche dal vivo, tra numeri di magia e illusioni. La regia si ispira liberamente all'omonimo film d’animazione del 1991 e alla più recente pellicola del 2017. Le musiche originali sono di Alan Menken. È una favola incantevole che emoziona e diverte, uno spettacolo che conquista tutte le diverse generazioni e le differenti estrazioni culturali. Lo spettatore si chiede: “L’amore riuscirà a sbocciare prima che l’ultimo petalo della rosa incantata appassisca?” La risposta è: “Stia con noi!”

 


ABBONAMENTI 6 SPETTACOLI
LA LOCANDIERA | TUTTA CASA LETTO E CHIESA | CALCINCULO | PICCOLI CRIMINI CONIUGALI | IL RIGORE CHE NON C'ERA | IL CANTICO DEI CANTICI

Settore 1: 85,00 euro
Settore 2: 70,00 euro

+++Promozione giovani+++
(studenti fino a 25 anni) > Settore 2: 45,00 euro | ingresso singolo spettacolo: 10,00 euro

+++Promozione soci BANCA VALDICHIANA e soci COOP Centro Italia+++
Settore 1: 80,00 euro | Settore 2: 65,00 euro

Banca Valdichiana - Credito cooperativo Chiusi e Montepulciano e Coop Centritalia rinnovano la convenzione con la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte per assicurare ai soci sconti e promozioni sugli abbonamenti. I prezzi degli abbonamenti rimangono tra i più accessibili in circolazione per il pubblico fedele. Per assicurarsi gli spettacoli del Teatro Poliziano, i nostri abbonati possono confermare il loro posto, facendo valere il loro diritto di prelazione entro il 5 novembre 2018.

INGRESSO SINGOLI SPETTACOLI
LA LOCANDIERA | TUTTA CASA LETTO E CHIESA | CALCINCULO | PICCOLI CRIMINI CONIUGALI | IL RIGORE CHE NON C'ERA | IL CANTICO DEI CANTICI
Settore 1: 18,00 euro
Settore 2: 14,00 euro


 
Informazoni e prenotazioni
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte

tel. 0578 757089 - 0578 757007
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  PIANTA TEATRO mail

 

 

 

 

SIAMO STORIE, COMMEDIA MUSICALE SULL'AFFIDO DEI BAMBINI VENERDI 19 OTTOBRE AL TEATRO POLIZIANO

Venerdì 19 ottobre, al Teatro Poliziano, va in scena il nuovo progetto teatrale della compagnia Tutti e Nessuno. Una storia inedita, con musica, band live, ballerini, cantanti. Dopo un lavoro di confronto con i Centri Famiglia e Centri Affido, con gli operatori sociali dei vari territori e grazie al finanziamento della Regione Toscana, all'organizzazione della Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa e della Società della Salute Amiata Senese e Valdorcia - Valdichiana Senese è stata condivisa l'idea di inscenare un lavoro che avesse al centro il tema dell'Affidamento familiare con il duplice obiettivo di promuovere direttamente e indirettamente il prezioso e sempre più necessario strumento dell'affido.

È stata scelta la storia di un adolescente come tanti che crediamo possa rispondere all'obiettivo prefissato; l'occasione di mostrare il lavoro degli assistenti sociali provando umilmente, non tanto a demolire il fastidioso stereotipo di quello che "toglie i bambini", ma di aggiungere a questo un paio di interrogativi: 'toglierli a chi?" e "per metterli dove?".
Abbiamo volutamente scelto una storia familiare che rappresentasse quel limbo, talvolta frustrante, altre più chiaro, tra bianco e nero e colori in cui si muovono gli operatori sociali, dove le scelte non sono così facili e immediate, dove da soli non si va da nessuna parte e dove la rete, il dialogo, l'apporto di molti altri attori, faticosamente coinvolti, rappresentano, talvolta, l'unica possibilità di essere efficaci.

Tentare di mostrare questo lavoro (quello sociale), così complesso e appassionante, al quale vorremmo riconsegnare non solo la sua dignità ma anche il coraggio di scelte difficili per il bene dei minori, l'unico vero futuro della società. E se intorno hai tante persone e operatori che condividono con te questo cammino allora la scelta non sembrerà più così tanto infausta o incomprensibile a chi diceva fino a poco fa “voi siete quelli che tolgono i bambini”.
Farlo in musica e renderlo accessibile a tutti è stata una scommessa che speriamo di riuscire a mantenere.

TRAMA
"Siamo Storie" è il titolo di questa nuova commedia musicale in due atti di Emiliano D'Ambrosio. La canzone omonima è il tentativo di un genitore di spiegare a un figlio/compagno che la vita è un'avventura da vivere e che c'è una possibilità di scegliere se essere "tetto o foresta coi tuoi rami" e cambiare il corso di una vita... perché "siamo storie in bianco e nero no colori. Storie, sono quelle scritte in un grande libro, la scenografia disegnata da Marco Gandolfi volutamente artigianale (grazie all'opera di Gaetano D'Ambrosio); le pagine si aprono ad ogni cambio di scena a destra e sinistra, tra interni ed esterni, quasi costringendo lo spettatore a seguire come una partita di tennis quel che avviene sul palco.
Storie diverse quelle dei protagonisti che ruotano attorno alla vita dell'adolescente Matteo (Antonio Cordone talentuoso giovane attore), cresciuto con un padre maltrattante, assente anche sul palco e una madre fragile (Tenia Vallerani, eccezionale in questo ruolo) incapace di mettere al primo posto i figli anziché il rapporto patologico con un uomo molto simile ai tanti che il servizio Sociale incontra nel suo lavoro. E poi c'è Iris, sorella minore, spettatrice apparente delle vicende familiari.

Chiara, l'assistente sociale (Elena Persichino, prima voce unica di questa compagnia e bravissima in questa parte), rappresenta un mondo, certamente stressante e carico di emotività, fatto di équipe e, prima ancora, di un gruppo di amici/colleghi (Marco in particolare) che possano supportarsi a vicenda nelle diverse e complesse vicende familiari. Diventare il bersaglio di tutti (espresso nella incalzante e coinvolgente "Help') o il centro di un prezioso lavoro di rete (la scuola, gli amici, l'operatore di strada, la psicologia...) e di dialogo (la canzone che accompagna il cambiamento di queste storie). In mezzo il richiamo facile del gruppo dei "devianti" che altro non sono che i figli, come Matteo, non visti, lasciati soli, aggregati, forti nel gruppo, tra il rap e i murales, uno stereotipo che, purtroppo, ancora oggi a distanza di decenni, torna ad essere di nuovo a con più facilità la realtà di molti ragazzi, tra spaccio e modelli prorompenti. Una storia volutamente realistica, non estrema, facilmente rintracciabile nel nostro quotidiano tra la necessità di intervenire e quella di trovare il momento giusto e le persone giuste perché l'intervento funzioni... Ed ecco Alma, l'affidataria, capace di non cedere alla provocazione e accogliere, di permettere non solo a Matteo, affidato part-time in casa sua, ma a tutta la sua famiglia, indirettamente, di potersi concedere un tempo per ricostruire un dialogo e cambiare il futuro. Non possono mancare i momenti comici caricaturando manie, culture, arroganze, semplicità, fragilità, umanità a colorare la tela di un disegno straordinario quando questo lavoro funziona!

La musica e i testi dell'autore sono stati affidati all'arrangiamento di una grande band dal vivo, impreziosita dalla batteria di Andrea Dilillo che, con gli altri, accetta la sfida di suonare e cantare dal vivo e il rischio più genuino di probabili intoppi piuttosto che arrendersi all'uso di basi registrate in studio. Gli attori - o, per meglio dire, questo magnifico gruppo di persone — hanno affrontato con coraggio lo sforzo di uscire dal dilettantismo pieno di entusiasmo e spavalderia per calarsi pian piano in un vero e proprio spettacolo teatrale che poggia il peso sulle loro forti spalle, capaci di traghettare i propri personaggi, meno improbabili di come esistono nella realtà, fino alla fine di questa storia.

NEL SEGNO DI ZERI 2018, CONVERSAZIONI SULLA TUTELA E LA STORIA DELL'ARTE A MONTEPULCIANO

Tullio Pericoli, illustrazione Zeri

La città di Montepulciano ricorda il grande storico dell’arte Federico Zeri nel ventesimo anniversario della sua scomparsa, con tre giornate di incontri dedicati al suo lavoro scientifico e al suo impegno per la tutela del patrimonio culturale.
Ne sono promotori la Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte, il Comune di Montepulciano, il Museo Civico - Pinacoteca Crociani, la Fondazione Musei Senesi e la Fondazione Federico Zeri dell’Università di Bologna.

Gli incontri, che saranno accompagnati da proiezioni, si terranno dal 5 al 7 ottobre 2018 nel Teatro Poliziano di Montepulciano, a cura di Nino Criscenti e Roberto Longi.

Venerdì 5 ottobre si partirà con una conversazione di Tomaso Montanari sul rapporto degli storici dell’arte del Novecento con i problemi della tutela e in particolare sull’impegno di Zeri in difesa del patrimonio storico-artistico. Alla “tutela dell’anima” dedicherà il suo intervento il poeta e scrittore Franco Marcoaldi. In chiusura un dialogo attorno alla musica dipinta, alle immagini del sentire, tra Montanari e lo storico della musica, Sandro Cappelletto, con la partecipazione di quattro musicisti che eseguiranno brani di musiche coeve ai dipinti.

Sabato 6 ottobre gli incontri si apriranno con Andrea Bacchi, direttore della Fondazione Zeri dell’Ateneo bolognese dove si conserva la biblioteca e la celebre fototeca zeriana, che ricorderà il metodo di lavoro del grande studioso. Alessandro Angelini, dell’Università di Siena, passerà in rassegna il vasto lavoro di Zeri sulla pittura senese. In chiusura Mauro Natale, dell’Università di Ginevra, terrà una conversazione sui maggiori scritti di Federico Zeri.

Domenica 7 ottobre sarà la volta di un ritratto a tutto campo di Zeri con Anna Ottani Cavina, che parlerà delle ricerche, dei viaggi, delle amicizie, delle letture del grande storico dell’arte. L’iniziativa si concluderà con la proiezione di una straordinaria testimonianza documentaristica, non a caso intitolata L’occhio: l’intervista a Zeri di Pierre Rosenberg, illustre storico dell’arte, già direttore del Museo del Louvre, girata nel 1993.


L'illustrazione di Tullio Pericoli è qui riprodotta per gentile concessione dell'artista

************************************

NEL SEGNO DI ZERI 2018
Conversazioni sulla tutela e la storia dell'arte
Montepulciano | Teatro Poliziano

VENERDI 5 OTTOBRE

10.00 RICORDI BOMBARDATI (San Quirico d’Orcia, Palazzo Chigi Zondadari)
Rai 3, 1 marzo 1993 (5’35”)

Saluti istituzionali
Roberto Longi, direttore del Museo Civico - Pinacoteca Crociani

10.30 Tomaso Montanari
"Meno male che c’è stato Napoleone"
L'indignazione di Federico Zeri per il patrimonio culturale italiano

11.30 NON SOLO ASSISI
Rai 2, 21 dicembre 1997 (35’)

Confronto con il pubblico


17.00 Franco Marcoaldi in dialogo con Tomaso Montanari
La tutela dell’anima

18.00 ARTE NEGATA
Rai 1, prima puntata, 24 giugno 1996 (30’)


Intervallo

19.00 ASCOLTARE UN DIPINTO 
Sandro Cappelletto e Tomaso Montanari
Giampiero Allegro (flauto dolce), Silvio Trotta (mandolino), Alessandro Bruni (chitarra), Anna-Rikka Santapukki (virginale)

SABATO 6 OTTOBRE

10.00 LAUREA HONORIS CAUSA A FEDERICO ZERI, Università di Bologna 1997 (16’)

11.00 Andrea Bacchi
Vent’anni dopo: dalla casa di Mentana alla Fondazione di Bologna

12.00 UNA VITA CON TANTI ZERI
Rai 1, 12 ottobre 1989 (1h 09’)


17.00 Alessandro Angelini
Federico Zeri e la pittura del primo Rinascimento a Siena

17.45 ZERI E IL SUO LAVORO DI “CONOSCITORE DI QUADRI”
Rai 2, Mixer, 5 giugno 1988 (7’10”)

18.00 Mauro Natale
La storia dell'arte di Federico Zeri

19.00 UN MONUMENTO A CHI?
Rai 2, Mixer, 8 maggio 1988 (5’)

FEDERICO ZERI: VIAGGIO INTORNO ALLA MIA CASA
Rai 1, prima puntata, 23 luglio 1987 (38’)

DOMENICA 7 OTTOBRE

10.30 FEDERICO ZERI: LA DIVINA COMMEDIA
Rai 3, 21 luglio 1988 (15’40”)

11.00 Anna Ottani Cavina
Federico Il Grande

12.00 L’OCCHIO. FEDERICO ZERI DIALOGA CON PIERRE ROSENBERG
Allemandi Vision, 1993 (52’)


 

CONCERTO DI MARKUS BELLHEIM (GIOVEDÌ 26 LUGLIO) SPOSTATO ALL'AUDITORIUM FALCONE

Il concerto di Markus Bellheim (pianoforte), inizialmente previsto nel Cortile della Fortezza di Montepulciano per giovedì 26 luglio alle 21.30, è spostato causa maltempo all'Auditorium Giovanni Falcone, presso l'Ex Tribunale (via di Voltaia nel Corso, 57).


Virtuoso del pianoforte, Bellheim eseguirà le ventiquattro coppie di preludi e fughe del primo libro di “Das Wohltemperierte Klavier”, cioè “Il clavicembalo ben temperato” di Johann Sebastian Bach. Si tratta di composizioni che il geniale autore tedesco firmò tra il 1722 e il 1744 in tutte e 12 le tonalità per strumenti a tastiera e che Bellheim interpreterà al pianoforte. Titolare della cattedra di piano all'Hochschule für Musik und Theater di Monaco, Markus Bellheim unisce l'attività didattica come docente nei corsi di perfezionamento di numerose istituzioni della Germania e del mondo, alle esibizioni da solista, acclamato nel panorama internazionale.

CONVERSATION PIECES, IL TEATRO CONTEMPORANEO AL 43° CANTIERE

Dall'adattamento di Manfred e Cain di George Byron nasce Conversation Pieces, un atto unico scritto e diretto da Marco Filiberti, allestito in una nuova versione al Teatro Poliziano in occasione del 43° Cantiere Internazionale d'Arte, in coproduzione con Le Vie del Teatro in Terra di Siena e con le musiche elettroniche di Fabrizio Festa.
A distanza di due secoli la poetica di Byron si presenta attuale: se già nel 1816 il poeta aveva intravisto nell'imminente modernità il pericolo della perdita della sacralità dell'arte, a scapito di un innalzamento a mito della tecnologia.
Letta in chiave contemporanea, la storia di Caino e quella di Manfred si intrecciano e si sovrappongono nel superamento finale dei tormenti interiori che dominano l'individuo.
Al Teatro Poliziano venerdì 27 e sabato 28 luglio alle 21.30; domenica 29 alle 18.

IL GRAN MONDO DEL TEATRO SI MUOVE PER LE VIE DI QUATTRO LOCALITÀ

Il teatro di strada arriva al 43° Cantiere Internazionale d'Arte, parte da Montepulciano e prosegue per Castelmuzio, Cetona e San Casciano dei Bagni con un curioso allestimento di macchine teatrali ispirate alle figure di "Guernica" di Picasso, tra le quali gli attori di Theatre en Vol si muovono creando una performance di recitazione, danza e musica. Da un'idea della regista e drammaturga Maria Paola Cordella, la pièce rilegge e reinterpreta "Il gran teatro del mondo" di Pedro Calderon de la Barca, unendosi alle musiche originali di Dominga Giannone e coinvolgendo attori e danzatori locali. Il gran mondo del teatro è l'esito di un incontro creativo tra luoghi e persone.

Il racconto per immagini del 43° Cantiere Internazionale d'Arte nella gallery di Irene Trancossi. 

ESORDISCE TRA GLI APPLAUSI IL 43° CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE

Si è finalmente alzato il sipario sul 43° Cantiere d'Arte, scoprendo il calendario di eventi che, in programma fino al 29 luglio, erano attesi con curiosità da un pubblico di critici e appassionati.
La tematica del viaggio è stato lo spunto di riflessione a cui ha invitato "Nelle scarpe di Giufà", lo spettacolo preparato dall'Accademia degli Arriaschianti, con la regia di Laura Fatini e le musiche originali della compositrice portoghese Sara Ross. Il Castello di Sarteano ha così accolto un percorso vissuto in prima persona dagli spettatori, che hanno camminato seguendo le indicazioni dei personaggi tra le cornici delle varie scene, sino al finale dove si è concentrato il messaggio drammaticamente attuale delle migrazioni.
L'appuntamento con l'opera ha sorpreso il pubblico del Teatro Poliziano con l'allestimento de "L'Impresario in angustie".
La regista Caterina Panti Liberovici ha rappresentato le negatività del mondo del teatro, rinnovando il copione con l'aggiunta di un altro personaggio, quello del regista, e citazioni di Pirandello, versi di Rostand e parole di Strehler.
Roland Boer ha diretto l'Orchestra Poliziana e il cast sul palco che si è mosso nei costumi realizzati da Alessandra Garanzini tra le scene curate da Sergio Mariotti.
Primi concerti anche in Piazza Grande, dove si è esibito in "Silence=Death" il gruppo di percussionisti Blow Up Percussion, e si è tenuto il concerto sinfonico della Cambridge University Orchestra diretta dalla canadese Naomi Woo.
Nomi illustri del mondo della lirica si sono riuniti a Montepulciano per la Petite Messe Solennelle, la composizione di musica sacra composta da Gioachino Rossini ed eseguita in occasione della celebrazione del 150° anno dalla scomparsa del compositore. Il soprano Paola Leggeri, il contralto Sara Mingardo, il tenore Aldo Caputo e il baritono José Fardilha hanno emozionato, insieme al Dortmund Kommerchor e alla Corale Poliziana, il folto pubblico riunito in San Biagio, la costruzione rinascimentale di cui nel 2018 ricorre il 500° anniversario.

Il racconto per immagini del 43° Cantiere Internazionale d'Arte nella gallery di Irene Trancossi. 

NELLE SCARPE DI GIUFA', itinerant play in Sarteano on July 12th -13th - 14th -15th -18th -19th -20th -21th -22 th

 
 
“GIUFÀ ESCAPING OR TRAVELLING?”
 
Director's notes by Laura Fatini 
 
I don’t know how to answer this question, like many others I pose in my writing: I continue to think that certain questions must be asked exactly because they do not have a single answer. eing an inner journey even before it is external, escaping, to my mind, is always a journey at the start. I run away because I do not accept my surroundings and I think that life will be better elsewhere, more acceptable: but to escape I must first dislocate myself mentally, dream of something different, new horizons ... to prepare for a change. Those without imagination cannot escape, they wouldn’t understand what for. Even in the most wretched conditions, I think of today‘s migrants like the Italians at the beginning of the last century, migration is the hope of a better life. And without the ability to imagine this life how can we hope to attain it? I do not say that it is easy to do: when it is imposed on us from the outside, leaving your country, your society, is very painful. This is why the ability to imagine oneself elsewhere and happy is one’s only solace. Even escaping from war to save one‘s life is fantastic: according to some observers, Syrian children born in the middle of the war are incapable of imagining a different life. So would they flee? There are those who think not. Of course we must bear in mind how this fantasy is linked to the memory of a past happy life.... Working on Giufà, I start from their stories (from the imagination, that is): everybody enjoys them, they are simple and fun, and are the result of centuries of the ebb and ˿ow of people and ideas. And then I warn those who thoughtlessly want to stop this flow: "Beware of stopping the people. We risk stopping their stories.”
"Giufà escape or journey?” The play highlights the two-sided nature of Giufa (old man-child, wise man-fool) and does not resolve the twin motivations of travel. Maybe to answer would interrupt the journey!



BACH+, three piano concerts with Mariangela Vacatello on July 14th - 21st - 28th

The BACH+ project was born with the purpose of giving some performance opportunities to many promising young pianists of the Henze Music Institute and other important institutions such as the Musical High School of Arezzo and the conservatoires of Firenze and Terni. The concerts for two, three and four pianos by J. S. Bach ( WV 1060-1065), split over three evenings, provide to 16 pianists an opportunity to improve. The orchestral accompaniment will be provided in turn by the Archi Poliziani, RNCM Chamber Strings and the Montfort Quartett, augmented by other professionals performing at the Cantiere and the best students of the Henze Music Institute. Each evening will include the performance of a string orchestra and other soloists (the Italian premiere of Prelude and Fugue for guitar and orchestra by Lorenzo Turchi Floris, an Intermezzo for oboe and strings  by Finzi, Britten’s Simple Symphony and Cantus in Memory of Benjamin Britten by Pärt). The young performers will be mentored by renowned pianists with a strong aptitude for teaching such as Mariangela Vacatello, Markus Bellheim, Cristina Capano, Alessandro Tricomi and Alessio Tiezzi. A fundamental premise of Cantiere is the meeting between young talents and professional musicians so that, with a spirit of mutual development, they can create events of unique artistic and educational importance.

 



THE IMPRESARIO IN ANGUSTIE, opera at Teatro Poliziano July 13th - 14th - 15th

[TICKETS ONLINE] The opera selected for the 43th Cantiere Internazionale d'Arte is The impresario in angustie by Domenico Cimarosa, a barely considered title in the eighteenth-century repertoire. For this new preparation, musicologist Enrico Massa reviewed the original manuscript dating back to the 1791's performance at Teatro Nuovo in Naples, preserved at the Library of the Conservatorio di San Pietro in Majella. In this metatheatrical play, we witness the realization of a play while facing indigence and troubles. A particular focus concerns the character of the soprano, who constantly asks for an aria to strenghten his protagonism: a parody of the egocentrism which becomes an existential question for the character, who embodies the fundamental questions of the festival: who am I? This is me or my character? This is me or just another aria I have to sing? We wonder if the question is dued to music or to our ego. At the same time emerges the dichotomy between life and death of the theatre: the impresario has to flee because of his poverty.

Following the spirit of the Cantiere, the play's new production will help the young musicians of the local Orchestra Poliziana and the singers of the Conservatorio "Luigi Cherubini" of Florence developing their skills, with Roland Böer as a guide and Caterina Panti Liberovici as director.

 

THE IMPRESARIO IN DISTRESS IS A SAD STORY

Director's notes by Caterina Panti Liberovici

It is a sad and miserable story for those who, like me, have the ambition - naive, perhaps, and at the same time arrogant - to believe in the theatre. Those of us who do, do so by fighting the daily battle of quality. We commit to discipline and intellectual honesty to the theatrical profession. We are ready, in the theatre, to look for ourselves, lose ourselves in the hope of finding ourselves again. Because the story of The Impresario in Distress tells only about miseries. There is indeed an impresario who brings together a company of artists, to put on a new performance. In addition to the singers, there is a Composer and a Poet to write the music and the libretto. The Poet has a rough draft of the first act, maybe even of the second. Once the group is reunited, however, they cannot even read the text. Their sniping, prejudices, self-interests, petty jealousies, the lack of both money and artistic ideals, destroys the group even before they start. The impresario, having suffered the humiliation of threats and scant advice, flees. The company dissolves. The theme of the "Theatre in the Theatre‘" has always sparked the appeal of self-congratulation in the world of opera and literature. The vast majority of texts that belong to this rich literary tradition manage to pull off the trick of Comedy in the Comedy, giving a happy ending: however complicated, diffcult and messy it is, the world of theatre is renewed by portraying itself and the hope that it is possible to continue doing so. In The Impresario in Distress, it isn’t. Yet, paradoxically, the work in its time was a huge success: it was performed throughout Europe, translated into many languages, but above all extensively reworked. In most cases, it is used as a framework and musical numbers are added to expand and transform it. Almost a unanimous desire to tell more, to deepen a dramatic aspect (ante litteram) of such an inher-ntly autobiographical story. Inevitably, however, we begin to question how this work as it is written, is an end in itself: how can we celebrate, in this metatheatrical context, the undoing of theatre itself? A thorny question. You could choose a loose direction, a pantomime, the perennial pastiche, following the ˿ow of story for what it is, where we, the actors on stage, portray ourselves as likeable

 

43rd CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE: FROM THE 12th TO THE 29th JULY 2018, VITA MORTE MERAVIGLIE

 

 

The theme of the 43rd Cantiere Internazionale d'Arte is Vita Morte Meraviglie. From the 12th to 29th July 2018, Montepulciano and the Terre di Siena host more than 50 events, such as opera, musical theatre, dance, performances, symphonic events and chamber music. Renowned international artists and young talents meet in Montepulciano, in the most authentic atmosphere/meaning of the event conceived by Hans Werner Henze. The artistic direction of the maestro Roland Böer, together with the artistic coordination of Giovanni Oliva, explore different artistic expressions in order to get answers to the eternal questions of human questions. 

Who am I? Who are you? What is the role we have to play in this big theatre which is the world? Will we succeed in this with no rehearse, as life is a straight debut? And more, who are truly we when we abandon our role, our costumes and our scenic equipment? When our life ends, what will remain of us?

The possible answers to these questions are about the opportunity of leaving something of our lives to friends, family, future generations, the time we will bow out. Each of us indeed play his own role at the best possible, or at least tries to do so, continuously searching for our own identity. These thoughts help us to overcome ignorance and avoid the temptations of our vain pride, our egocentricity. Arts therefore can enforce our self-awareness, our behaviour and the integrity needed to face the threat of civil, before natural, death.

To perform such an ambitious artistic programme, these are the artists and the main formations that will take part into the 43rd Cantiere Internazionale d'Arte:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA  |  ASSOCIAZIONE ITALIANA DANZATORI con FRANCESCA MOMMO 

MARKUS BELLHEIM  |  ROLAND BÖER  |  CAMBRIDGE UNIVERSITY ORCHESTRA con NAOMI WOO 


ALDO CAPUTO  |  COMPAGNIA DEGLI ARRISCHIANTI / LAURA FATINI  |  COMPAGNIA LOMBARDI-TIEZZI

CORALE POLIZIANA  |  MARIA PAOLA CORDELLA & THEATRE EN VOL  

DORTMUNDER KAMMERCHOR con FABIO MANCINI

LIAT DROR & NIR BEN GAL DANCE COMPANY  |  DUO ARIA SONORA | JOSÉ FARDILHA

FABRIZIO FESTA & MATERELETTRICA ENSEMBLE  |  MARCO FILIBERTI 

  DANIELE GIORGI  |  LUCA GUGLIELMI | SARA MINGARDO  |  MAURO MONTALBETTI   

MONTFORT QUARTETT | ORCHESTRA POLIZIANA  |  ALICE PASQUINI   CATERINA PANTI LIBEROVICI  | 

QUARTETTO ASCANIO

RNCM SYMPHONY ORCHESTRA MANCHESTER  |  ANTONELLA SIMONETTI  

FLAVIO TANZI & BLOW UP PERCUSSION  |  ALESSIO TIEZZI  |  TRIO VOX  |  MARIANGELA VACATELLO

VALENTINA VALENTE  | JÖRG WINKLER  |  MICHELE ZACCARIA 

and more to be announced

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


DANIELE GIORGI  |  LUCA GUGLIELMI | SARA MINGARDO  |  MAURO MONTALBETTI    

MONTFORT QUARTETT | ORCHESTRA POLIZIANA  |  ALICE PASQUINI 

CATERINA PANTI LIBEROVICI  |  QUARTETTO ASCANIO 

RNCM SYMPHONY ORCHESTRA MANCHESTER  |  ANTONELLA SIMONETTI 

FLAVIO TANZI & BLOW UP PERCUSSION  |  ALESSIO TIEZZI  |  TRIO VOX  |  MARIANGELA VACATELLO

VALENTINA VALENTE  |  JÖRG WINKLER  |  MICHELE ZACCARIA 

and more to be announced

CONCORSO MUSICALE CIRO PINSUTI: GRADUATORIE E CONVOCAZIONI PER DOMENICA 13 MAGGIO

Sono pubblicate le graduatorie ufficiali del Concorso Musicale "Ciro Pinsuti". I candidati evidenziati in grassetto sono convocati per il concerto finale di domenica 13 maggio 2018 (ore 17.00) con il brano indicato. / pagina in aggiornamento


SEZIONE PIANOFORTE  

Categoria C (19-25 anni)

 

Punteggio

 

2° premio

Chinellato

Michele

93/100

 

1° premio

De Luca

Davide

97/100

S. Rachmaninov, Moments musicaux

2° premio

Guasconi

Matteo

90/100

 

2° premio

Lerda

Filippo

94/100

 

1° premio
di categoria

Pinzuti

Gloria

98/100

R. Schumann, Sonata primo tempo

3° premio

Ruggiero

Leonardo

87/100

 

 

 

Categoria B (14-18 anni)

 

 

 

2° premio

Cito

Riccardo

94/100

 

3° premio

La Rosa

Francesco Pio

86/100

 

1° premio

Greco

Daniele

96/100

 

2° premio

Margheriti

Giacomo

90/100

 

3° premio

Mencarini

Francesco

88/100

 

2° premio

Micheli

Jacopo

94/100

 

3° premio

Papini

Matilde

85/100

 

1° premio

Pepi

Lorenzo

98/100

 

1° premio
assoluto
di sezione

Tonelli

Alessio

 100/100

F. Chopin, Polonaise

 

 

   

Categoria A (8-13 anni)

 

 

 

2° premio

Belelli

Margherita

94/100

 

2° premio

Giatti

Alessandro

94/100

 

1° premio

Kern

Stefano Martin

97/100

F. Chopin, Valzer

2° premio

Pascariu

Joseph

92/100

 

1° premio

Piccardi

Matilde

96/100

 

1° premio di categoria

Rossi

Allegra

98/100

J.S. Bach, Minuetto – F. Chopin, Valzer

1° premio

Solini

Viola

97/100

J.S. Bach, Preludio

2° premio

Viti

Emma

92/100

 

 

SEZIONE FIATI

 

Sez. Fiati Categoria A (8-13 anni)

 

Punteggio

 

Partecipazione

Ciacci

Nicole

//

 

2° premio

Landi

Sara

93

 

3° premio

Lazzarin

Vittoria

89

 

Partecipazione

Stirbu

Maria Serena

//

 

 

Sez. Fiati Categoria B (14-18 anni)

 

 

 

Partecipazione

Bianchi

Agnese

//

 

Partecipazione

Cencini

Gaia

//

 

1° premio di categoria

Della Croce

Tommaso

96

C. Reinecke, Undine (I movimento)

1° premio

Gragnoli

Tommaso

95

 

3° premio

Mazzini

Riccardo

86

 

3° premio

Polvani

Sofia

87

 

2° premio

Veneri

Martina

94

 

 

Sez. Fiati Categoria C (19-25 anni)

 

 

 

2° premio

Cei

Dario

90

 

Primo premio assoluto
di sezione 
ex-aequo

Mafucci

Bianca

 98

C. Reinecke, Concerto per flauto
(I movimento)

Primo premio assoluto di sezione ex-aequo

Marzà

Ruben

 98

 P. Creston: Sonata op. 19 
(I movimento)

 

SEZIONE ENSEMBLE 

 

Sez. Ensemble Categoria A

Punteggio

 

 

2° premio

Rag Squad Clarinet

93/100

 

2° premio

Song of Flower

93/100

 

2° premio

Gli acchiappanote

91/100

 

 

Sez. Ensemble Categoria B

 

 

1° premio

Reggello Young Band

96/100

P. Sparke A klezmer karnival

1° premio

Oskar Duo

97/100

A.Dvorak, Dobrù noc, mà milà

A.Dvorak, Zalo dievca, zalo tràvu

1° premio assoluto di sezione

Pagani Trio

 99/100

L. van Beethoven, Trio degli spettri
(I mov.)

2° premio

Duo Rossi Martinuzzi

92/100

 

3° premio

Duo Stronati / Zazzaretta

86/100

 

1° premio

White Noise

95/100

 

 

 SEZIONE ARCHI

Sez. Archi Cat. A

 

Punteggio

 

1° premio ex aequo 
di sezione

Ballo

Michele

100/100

N. Paganini, Temi del Mosé

1° premio

Premio speciale C. Pinsuti

Caiani

Caterina Ayane

99/100

C. Pinsuti, Beatrice

1° premio

Di Lorenzo

Michele

97/100

 

3° premio

Gliatta

Jacqueline

87/100

 

3° premio

Kern

Stefano Martin

88/100

 

1° premio ex-aequo di sezione

Morbidelli

Matteo

100/100

N. Paganini, Introduzione e Tarantella

2° premio

Pini

Leone

94/100

 

Sez. Archi Cat. B

 

 

 

2° premio

Ciacci

Andrea

93/100

 

2° premio

Gragnoli

Angelo

93/100

 

1° premio di categoria

Zou

Wen Xiao

97/100

N. Paganini, Capriccio n. 14

Sez. Archi Cat. C

 

 

 

1° premio di categoria

Ricci         Leonardo

96/100

I. Tchaikovskji, Concerto per violino
(I movimento)

LEONARDO DA VINCI E LE ANATOMIE, NUOVA MOSTRA NELLA FORTEZZA DI MONTEPULCIANO DAL 21 APRILE

Dal prossimo 21 aprile la Fortezza di Montepulciano ospita la mostra dal titolo Leonardo da Vinci. Anatomie: macchine, uomo, natura, curata da Paolo Galluzzi. L'esposizione è promossa dal Comune di Montepulciano e dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, su progetto del Museo Galileo di Firenze, con l’organizzazione di Opera Civita.

Oltre che come artista eccezionale, Leonardo da Vinci (1453-1519) è stato a lungo celebrato come inventore di macchine e dispositivi meccanici straordinari, che sarebbero divenuti patrimonio comune della cultura tecnica solo alcuni secoli dopo la sua morte. Pur traendo ispirazione dal profondo processo di rinnovamento dei saperi tecnici che ebbe luogo in Italia a partire dalla fine del XIV secolo, Leonardo offrì in molti ambiti contributi di assoluta originalità e di straordinaria carica anticipatrice.

La mostra mette in luce proprio uno degli aspetti più innovativi dell’opera di Leonardo, per il quale macchine, corpo umano e natura sono governati dalle medesime leggi universali: idea che trova espressione in una serie di magistrali disegni che segnano la nascita della moderna illustrazione scientifica.

Dopo una sezione introduttiva, che propone una ricostruzione dello studio di Leonardo, il percorso espositivo si articola in sezioni dedicate all’anatomia delle macchine, agli studi sul corpo umano, alla geologia e all’architettura.

Il percorso si chiude con i disegni che illustrano il dispositivo ideato da Leonardo per l’allestimento teatrale dell’Orfeo del Poliziano, affiancati dal modello tridimensionale della macchina scenica.

Leonardo da Vinci. Anatomie: macchine, uomo, natura
21 aprile - 7 ottobre 2018
Montepulciano, Fortezza

Tutti i giorni ore 10.30 – 19.30

Biglietto d’ingresso: € 5,00

Info:
Tel. +39 0577/286300    
Sito web www.leonardoanatomie.it

 

INTORNO A DON CARLOS: PROVE D’AUTENTICITÀ AL TEATRO POLIZIANO DOMENICA 22 APRILE

Domenica 22 aprile al Teatro Poliziano, ore 21.15, il pubblico potrà partecipare a una serata teatrale diversa dal solito. Le Vie del Teatro in Terra di Siena in collaborazione con la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano offriranno l’occasione di assistere a una prova aperta dell’ultimo lavoro di Marco Filiberti, Intorno a Don Carlos: prove d’autenticità.

La prova – nuda essenza dell’accadimento, spogliato di tutti gli aspetti allestitivi quali scene, costumi, luci – sbalza in primo piano i corpi poetici degli attori, la semiotica di uno stream coreutico che si fa drammaturgia composita e la forza pura della parola, consentendo allo spettatore di connettersi con il magma emozionale centrale del lavoro creativo.

Spiega Filiberti, che firma regia e drammaturgia dell’accadimento teatrale per piccolo organico a cinque personaggi, ispirato al Don Carlos di Friedrich Schiller e nato al termine di due residenze creative al Teatro Moriconi di Jesi e al Teatro degli Avvaloranti di Città della Pieve: “non è solo uno spettacolo di prosa ma un compendio di diverse forme espressive, un universo dilatato che coinvolge tutti gli aspetti dell’artista sul palcoscenico”. Nella rilettura dell’opera che propone, confluiscono temi cari al primo Romanticismo e insoliti scenari contemporanei con un linguaggio che, fondendo poesia, letteratura, pittura, musica, cinema, teatro ed elementi di danza contemporanea, perviene a risultati di indubbia originalità.

Ancora una volta l’autore e regista, noto al pubblico per film di successo come Poco più di un anno fa - Diario di un pornodivo, Il compleanno, Cain, pone al centro del suo lavoro il dissolvimento degli archetipi nella selva della modernità e la ricerca delle perdute sorgenti della sacralità del mondo.
La drammaturgia, nel percorrere trasversalmente la Storia - fuori e dentro Schiller, nel ‘500 spagnolo, nel ‘700 tedesco, nel nostro tempo - porta in primo piano un nodo intricato della coscienza contemporanea: l’annientamento dell’essere umano e il trionfo della dittatura della mediocrità. Nel testo, presentato come un kammerspiel ad alta tensione, radicalmente autonomo ma al contempo sentitamente connesso con le ragioni escatologiche del sublime schilleriano, il dramma storico-politico si trasforma in uno psicodramma contemporaneo incentrato sulle insidie insite in qualsiasi forma di Sistema e di Potere, incluse le sedicenti democrazie. Quel senso di soffocante claustrofobia presente nel dramma di Schiller è qui teso ad un trasferimento empatico del “controllo totale” che i sistemi consumistici esercitano su ogni singolo individuo.

 

INTORNO A DON CARLOS:
PROVE D’AUTENTICITÀ
Drammaturgia e regia
MARCO FILIBERTI
da FRIEDRICH SCHILLER

con
Matteo Tanganelli Don Carlos
Diletta Masetti Elisabetta di Valois
Stefano Guerrieri Filippo II
Luca Tanganelli Rodrigo, Marchese di Posa
Giovanni De Giorgi Duca d’Alba

coreografie Emanuele Burrafato | sound designer Stefano Sasso

foto Maria Elena Fantasia

I VINCITORI DEL X CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO LIRICO "GIULIO NERI" A TORRITA DI SIENA

Il X Concorso Internazionale di Canto Lirico "Giulio Neri" si conclude a Torrita di Siena con le premiazioni ai più talentuosi concorrenti, valutati dalla commissione presieduta da Riccardo Zanellato e composta da Gianluca Marcianò, Giovanni Oliva, Gianni Tangucci e Tiziana Tramonti. La commissione ha ritenuto di non assegnare il premio speciale "Giulio Neri" destinato al miglior basso.

Il sindaco di Torrita di Siena Giacomo Grazi ha annunciato, nel corso delle premiazioni, che il concorso "Giulio Neri" tornerà ad avere cadenza annuale dal prossimo anno.

Ecco i vincitori di tutti i premi assegnati.

Eleonora

Bellocci

Soprano

1° PREMIO

Carmen

Buendía Rueda

Soprano

2° PREMIO EX AEQUO

Ripalta

Bufo

Soprano

2° PREMIO EX AEQUO

Yeajin

Jeon

Soprano

3° PREMIO

Silvia Alice

Gianolla

Mezzosoprano

PREMIO DEL PUBBLICO

Silvia Alice

Gianolla

Mezzosoprano

PREMIO “G. ROSSINI"

Hubert

Kowalczyk

Basso

PREMIO GIOVANI TALENTI





 

X CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO "GIULIO NERI": I FINALISTI DI DOMENICA 8 APRILE, ORE 16.00

Il X Concocorso Internazionale di Canto Lirico "Giulio Neri" - Torrita di Siena esprime i concorrenti che parteciperanno alla finale in forma di concerto, in programma domenica 8 aprile 2018, a partire dalle ore 16.00 al Teatro degli Oscuri, Torrita di Siena.

I cantanti devono presentarsi per la prova con i pianisti a partire dalle ore 10:30.

Di seguito la lista ufficiale dei finalisti, con le relative arie assegnate dalla commissione.


  Concorso Internazionale di Canto Lirico "Giulio Neri" - Finale di domenica 8 aprile 2018 - ore 16,00
             
  COGNOME NOME REGISTRO ARIA AUTORE OPERA
1 Ruggieri Eva Maria MEZZOSOPRANO Cruda sorte G. Rossini Italiana in Algeri
2 Savini Diego BARITONO Come un'ape nei giorni d'aprile G. Rossini La Cenerentola
3 Tangbo Jiang BASSO Il lacerato spirito G. Verdi Simon Boccanegra
4 Zambuto Alfonso TENORE Ah segnar invano io tento G. Rossini Tancredi
5 Ariza Garcia Francisco Javier TENORE Angelo casto e bel G. Donizetti Il duca d'alba
6 Bellocci Eleonora SOPRANO Partir o ciel desio G. Rossini Il viaggio a Reims
7 Buendía Rueda Carmen SOPRANO È strano...ah fors'è lui...sempre libera. G. Verdi La Traviata
8 Bufo Ripalta SOPRANO Caro nome G. Verdi Rigoletto
9 Gianolla Silvia Alice MEZZOSOPRANO Eccomi alfine in Babilonia G. Rossini Semiramide
10 Jeon Yeajin SOPRANO Un bel dì vedremo G. Puccini Madama Butterfly
11 Kawakami Haruo TENORE Salut! Demeure chaste et pure C. Gounod Faust
12 Lee Byoungjin BARITONO Di tua beltade immagine G. Donizetti Poliuto
13 Lee DongHuk TENORE La mia letizia infondere G. Verdi I Lombardi
14 Kowalczyk Hubert BASSO In diesen heil'gen Hallen W. A. Mozart Il flauto magico
15 Maccaroni Beatrice MEZZOSOPRANO Nacqui all'affanno... Non più mesta G. Rossini Cenerentola
16 Rinaldi Arianna MEZZOSOPRANO Va! Laisse couler mes larmes J. Massenet Werther

X CONCORSO "GIULIO NERI": I CANTANTI AMMESSI ALLA SEMIFINALE DI SABATO 7 APRILE, H. 3.00

SEMIFINALE - sabato 7 aprile - h. 3.00 p.m.

Pubblichiamo la lista ufficiale dei concorrenti ammessi alla semifinale del X Concorso Internazionale di Canto Lirico "Giulio Neri" - Torrita di Siena, in ordine di esecuzione.

I cantanti parteciperanno alla semifinale, sabato 7 aprile, a partire dalle ore 15.00, presentando l'aria indicata dalla commissione, come di seguito indicato.

N. NOME COGNOME REGISTRO ARIA AUTORE OPERA
1 Pantani Silvia SOPRANO Io son l'umile ancella F. Cilea Adriana Lecouvreur
2 Procaccini Davide BASSO Un ignoto, tre lune or saranno G. Verdi I Masnadieri
3 Ren Kang TENORE La mia letizia infondere G. Verdi I Lombardi
4 Rossetti Martin BARITONO Come Paride vezzoso G. Donizetti L'elisir d'amore
5 Ruggieri Eva Maria MEZZOSOPRANO O patria... Tu che accendi G. Rossini Tancredi
6 Savini Diego BARITONO Come un'ape nei giorni d'aprile G. Rossini La Cenerentola
7 Tangbo Jiang BASSO Vi ravviso o luoghi ameni V. Bellini La Sonnambula (con cabaletta)
8 Tian Hao BARITONO E' sogno? O realtà? G. Verdi Falstaff
9 Urbanowicz Magdalena MEZZOSOPRANO Cruda sorte G. Rossini L'Italiana in Algeri
10 Wang Jie SOPRANO Come in quest'ora bruna G. Verdi Simon Boccanegra
11 Xu Chuanqi BARITONO Per me giunto  G. Verdi Don Carlo
12 Zambuto Alfonso TENORE Firenze è come un albero fiorito G. Puccini Gianni Schicchi
13 Zhou Nan BARITONO Eri tu che macchiavi G. Verdi Un ballo in maschera
14 An Dongyoung BARITONO Cruda funesta smania G. Donizetti Lucia di Lammermoor
15 Ariza Garcia Francisco Javier TENORE Ah! Mes amis G. Donizetti La fille du regiment
16 Bellocci Eleonora SOPRANO Al destin che la minaccia W. A. Mozart Mitridate re di Ponto
17 Buendía Rueda Carmen SOPRANO Temerari sortite... Come scoglio W.A. Mozart Così fan tutte
18 Bufo Ripalta SOPRANO Di tante sue procelle W. A. Mozart Il re pastore
19 Cai Xue Fei SOPRANO Je veux vivre C. Gounod Roméo et Juliette
20 Fridman Lidiia SOPRANO Vola talor dal carcere G. Verdi Il Corsaro
21 Gianolla Silvia Alice MEZZOSOPRANO Eccomi alfine in Babilonia G. Rossini Semiramide
22 Hu Mingqi  SOPRANO Regnava nel silenzio G. Donizetti Lucia di Lammermoor
23 Jeon Yeajin SOPRANO È strano! Sempre libera G.Verdi La Traviata
24 Kawakami Haruo TENORE Angelo casto e bel G. Donizetti Il duca d'alba
25 Kim Yong BASSO Di sposo, di padre A. C. Gomes Salvator Rosa
26 Kim Hyo-Ju Mariella SOPRANO Quel guardo il cavaliere G. Donizetti Don Pasquale
27 Lee Byoungjin BARITONO Nemico della patria U. Giordano Andrea Chenier
28 Lee Donghyeok TENORE Salut! Demeure chaste et pure C. Gounod Faust
29 Liu Junjiang BARITONO Bella siccome un angelo G. Donizetti Don Pasquale
30 Kowalczyk Hubert BASSO A te l'estremo addio G. Verdi Simon Boccanegra
31 Li Yuan TENORE La donna è mobile G. Verdi Rigoletto
32 Lin Zihao BARITONO Largo al factotum G. Rossini Il barbiere di Siviglia
33 Maccaroni Beatrice  MEZZOSOPRANO Nacqui all'affanno... Non più mesta G. Rossini Cenerentola
34 Messinese Isabella MEZZOSOPRANO A questo seno G. Rossini La gazza ladra
35 Nevi Paolo TENORE Che gelida manina G. Puccini La Bohème
36 Núñez de Arenas Besteiro Alicia SOPRANO Caro nome G. Verdi Rigoletto
37 Rinaldi Arianna MEZZOSOPRANO Cruda sorte G. Rossini Italiana in Algeri

 

43rd CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE: FROM THE 12th TO THE 29th JULY '18, VITA MORTE MERAVIGLIE

The theme of the 43rd Cantiere Internazionale d'Arte is Vita Morte Meraviglie. From the 12th to 29th July 2018, Montepulciano and the Terre di Siena host more than 50 events, such as opera, musical theatre, dance, performances, symphonic events and chamber music. Renowned international artists and young talents meet in Montepulciano, in the most authentic atmosphere/meaning of the event conceived by Hans Werner Henze. The artistic direction of the maestro Roland Böer, together with the artistic coordination of Giovanni Oliva, explore different artistic expressions in order to get answers to the eternal questions of human questions. 

Who am I? Who are you? What is the role we have to play in this big theatre which is the world? Will we succeed in this with no rehearse, as life is a straight debut? And more, who are truly we when we abandon our role, our costumes and our scenic equipment? When our life ends, what will remain of us?

The possible answers to these questions are about the opportunity of leaving something of our lives to friends, family, future generations, the time we will bow out. Each of us indeed play his own role at the best possible, or at least tries to do so, continuously searching for our own identity. These thoughts help us to overcome ignorance and avoid the temptations of our vain pride, our egocentricity. Arts therefore can enforce our self-awareness, our behaviour and the integrity needed to face the threat of civil, before natural, death.

To perform such an ambitious artistic programme, these are the artists and the main formations that will take part into the 43rd Cantiere Internazionale d'Arte:

 

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA  |  ASSOCIAZIONE ITALIANA DANZATORI con FRANCESCA MOMMO 

MARKUS BELLHEIM  |  ROLAND BÖER  |  CAMBRIDGE UNIVERSITY ORCHESTRA con NAOMI WOO 


ALDO CAPUTO  |  COMPAGNIA DEGLI ARRISCHIANTI / LAURA FATINI  |  COMPAGNIA LOMBARDI-TIEZZI

CORALE POLIZIANA  |  MARIA PAOLA CORDELLA & THEATRE EN VOL  

DORTMUNDER KAMMERCHOR con FABIO MANCINI

LIAT DROR & NIR BEN GAL DANCE COMPANY  |  DUO ARIA SONORA | JOSÉ FARDILHA

FABRIZIO FESTA & MATERELETTRICA ENSEMBLE  |  MARCO FILIBERTI 

DANIELE GIORGI  |  LUCA GUGLIELMI | SARA MINGARDO  |  MAURO MONTALBETTI    

MONTFORT QUARTETT | ORCHESTRA POLIZIANA  |  ALICE PASQUINI 

CATERINA PANTI LIBEROVICI  |  QUARTETTO ASCANIO 

RNCM SYMPHONY ORCHESTRA MANCHESTER  |  ANTONELLA SIMONETTI 

FLAVIO TANZI & BLOW UP PERCUSSION  |  ALESSIO TIEZZI  |  TRIO VOX  |  MARIANGELA VACATELLO


VALENTINA VALENTE  |  JÖRG WINKLER  |  MICHELE ZACCARIA 

and more to be announced

TOSCANA SUMMER MUSIC 2018: SUMMER CAMPS FOR YOUNG MUSICIANS IN THE HEART OF TUSCANY


MONTEPULCIANO AND TERRE DI SIENA: discover the beauties

The landscape
Nestled inbetween the Val d’Orcia and the Val di Chiana, in the heart of Tuscany, Montepulciano stands out
for its rolling hills, often covered with vineyards and olive groves. The ideal place for wellness: natural hot springs, lakes, tracking and bicycle routes. A gentle and genuine environment that oers the healthiest and most delicious wines and meals.

Art and culture

Montepulciano is “the Pearl of Sixteenth Century”. The churches, the noble palaces, squares and alleys are made by the most important artists from the Italian Renaissance. The temple of San Biagio is seen as model of Renaissance architecture. The Civic Museum, the Theatre and the Calamandrei Library add to the prestigious cultural life the town has to offer.

Wine and cellars

“Montepulciano is the king of wine“ said Francesco Redi. The famous Vino Nobile and the authentic red wines seduce the world with a prestigious production. In the city of Agnolo Poliziano the wines age in monumental wine cellars caved in tu. These underground treasures harbour a thousand year-long tradition that only waits to be explored!



 

 cantieri youngCANTIERI YOUNG
✦Pop, rock, jazz, band

24th JUNE - 1st JULY 2018

AIMED AT
Students from 8 to 18 years old who wish to spend a holiday week studying jazz, pop, rock and improvisation. There will also be groups for percussions, guitars, piano and mostly bands, divided by age and level of skills. They will all work together for the concert at the end of the week.

CAMP ORGANIZERS

Music Institute “Henze” of Montepulciano
Ricordi Music School

 
TEACHERS
The teachers of these two prestigious Italian schools are chosen for their decade-long experience in conducting summer courses and their high teaching skills for students of all levels.

COST (including food and accommodations)                                                                                                         € 800
PROMO For the students of Ricordi Music School (including food and accommodations)                            € 620
PROMO For the students of the Music Institute “Henze” and affiliated students (including a daily meal)   € 240

 

>>SIGN UP HERE [CANTIERI YOUNG 2018]<<

 



ArchiLAB2018ARCHI LAB
✦Violin, viola and cello master class
✦Chamber music and string orchestra

24th JUNE - 1st JULY 2018

AIMED AT

Young string musicians, from 10 to 18 years old who have studied for at least 3 years. They will have lessons for individual improvement and study the orchestra and chamber music repertoire for strings.


CAMP ORGANIZERS
Music Institute “Henze” of Montepulciano


TEACHERS
Violin Masterclass: Eva Szily
Cello Masterclass: Pietro Nappi

 COST (including food and accommodations)                                                                €650
PROMO For the students of the Music Institute “Henze” (including a daily meal)   €300



>>SIGN UP HERE [ARCHI LAB 2018]<<
 


 

INFO - CONTACT - REGISTRATION

Fondazione Cantiere internazionale d’Arte
tel. +39 0578 757007 - 757089
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.fondazionecantiere.it

CONCORSO MUSICALE "CIRO PINSUTI", 11-12-13 MAGGIO 2018. A SINALUNGA L'EVENTO PER GIOVANI MUSICISTI

Il Concorso Musicale "Ciro Pinsuti" - Città di Sinalunga è in programma dall'11 al 13 maggio 2018. La sesta edizione dell'evento, promosso dal Comune di Sinalunga, è incentrata sulla competizione riservata a giovani musicisti under 25 nelle sezioni Pianoforte, Archi, Fiati, Ensemble. All'interno di ogni sezione, si articolano le tre diverse categorie in base alla fascia di età dei concorrenti. Il Concorso musicale "Ciro Pinsuti" prevede l'assegnazione di 14 premi in denaro, oltre ai diplomi di merito previsti. Nel contesto delle Terre di Siena, sarà il teatro di Sinalunga, intitolato proprio a Ciro Pinsuti, la sede dell'iniziativa. [LEGGI IL REGOLAMENTO]


iscrizione pinsutiCOMPILA IL MODULO ON-LINE
semplice e veloce
Scadenza presentazione candidatura: 30 Aprile 2018

Per approfondire la personalità del compositore sinalunghese Ciro Pinsuti (1828-1888), la manifestazione sarà arricchita da un evento inaugurale, ovvero un simposio in forma di concerto in programma per la serata dell'11 maggio: gli interventi di esperti musicologi si alterneranno con le esecuzioni musicali di professionisti affermati.

In collaborazione con Astrolabio - associazione culturale di Sinalunga www.astrolabiocult.it

Le giornate di sabato 12 e domenica 13 maggio saranno invece dedicate alle esecuzioni dei concorrenti. Le prove del concerto finale sono in agenda proprio domenica 13, a partire dalle ore 16.00.

MONTEPREMI

Saranno assegnati 14 diversi premi, per un montepremi complessivo di 2.600 euro.

Premi di sezione
- SOLISTA PIANOFORTE: 300 euro

- SOLISTA ARCHI: 300 euro
- SOLISTA FIATI: 300 euro
- ENSEMBLE: 300 euro

Premio speciale Ciro Pinsuti alla migliore esecuzione di un brano di Ciro Pinsuti: 300 euro (e attestato)
I candidati che presentano almeno un brano del compositore Ciro Pinsuti, concorrono all’assegnazione del premio speciale Ciro Pinsuti. Sono disponibili trascrizioni delle opere di Ciro Pinsuti, adeguate ad ogni sezione, sulla pagina web ufficiale del concorso: www.fondazionecantiere.it (click qui:  https://goo.gl/fuWgxh).

Premio speciale del pubblico: si somma a quelli eventualmente attribuiti dalla giuria di esperti; durante la finale, in programma per domenica 13 maggio 2018, ore 17.00, sarà premiato anche il concorrente più apprezzato dagli spettatori: un riconoscimento che vale 300 euro (e attestato).

Premi di categoria
Categoria A (fino a 13 anni): 100 euro
Categoria B (fino a 14 a 18 anni): 100 euro
Categoria C (fino a 19 a 25 anni): 100 euro

I primi premi di ogni sezione sono comprensivi dei premio di categoria.

>>Leggi il regolamento completo<<



CIRO PINSUTI

Sinalunga 1828 - Firenze 1888
L'evento è dedicato al compositore sinalunghese Ciro Pinsuti. Figlio di un maestro di musica della banda paesana, già da piccolo dimostrò gran talento per la musica. A 12 anni iniziò ad esibirsi pubblicamente come violinista e pianista, soprattutto a Roma, accedendo così all'Accademia di Santa Cecilia. Proseguì gli studi a Napoli per poi trasferirsi a Londra, perfezionandosi successivamente con Gioacchino Rossini. Maestro di canto della Royal Academy of Music di Londra, membro onorario dell’Accademia di Santa Cecilia, commendatore per meriti artistici, Pinsuti compose tre opere: “La Margherita”, “Il mercante di Venezia” e “Mattia Corvino” debuttarono rispettivamente a La Fenice di Venezia, al Comunale di Bologna e alla Scala di Milano. Per il repertorio cameristico, compose numerose romanze. Dal 1884 consacrò la sua popolarità negli Stati Uniti registrando al U.S. Copyright Office una lunga serie di canzoni e ballate pubblicate già da qualche anno in America.


INFORMAZIONI


Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte

email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.


tel. 0578 757089 | 758416

ELENA SOFIA RICCI E GIANMARCO TOGNAZZI CON "VETRI ROTTI" AL TEATRO POLIZIANO IL 15 FEBBRAIO

[BIGLIETTI ON-LINE QUI] La personalità artistica di Elena Sofia Ricci arriva al Teatro Poliziano insieme a GianMarco Tognazzi con lo spettacolo "Vetri rotti" di Arthur Miller, per la regia di Armando Pugliese. Giovedì 15 febbraio, ore 21.15, va in scena a Montepulciano un nuovo appuntamento con la stagione teatrale dei record: anche in questa circostanza si registra il tutto esaurito.

Elena Sofia Ricci interpreta una donna ebrea americana colta di sorpresa, nel novembre del 1938, dalla notizia della ‘Notte dei Cristalli’ che arriva da Berlino, dove l’esaltazione antisemita ha portato squadre di nazisti a distruggere le vetrine dei negozi di proprietà di ebrei. Ad andare in frantumi, contemporaneamente, è anche la salute della donna, il suo corpo, la sua mente che somatizza l’evento provocandole la paralisi delle gambe. I due uomini che le sono più vicini, il marito e il medico tentano due cure opposte: il primo minimizza le notizie sempre più preoccupanti che arrivano dalla Germania, il secondo le trasmette forza ed energia per reagire.

Il testo di Arthur Miller affronta le percezioni dell’epoca, ambientando questa sua opera in una Brooklyn isolata e provinciale, compiaciuta della propria mediocrità. Si intrecciano qui la psicanalisi, i drammi storici, sociali e personali, con una sottile denuncia nei confronti della responsabilità individuale.

Elena Sofia Ricci è la protagonista Sylvia Gellburg, ebrea, casalinga che viene improvvisamente colpita da un’inspiegabile paralisi agli arti inferiori. Il medico, Herry Hyman, suo coetaneo e conoscente, è convinto della natura psicosomatica del male e, al tempo stesso, è sentimentalmente attratto dalla donna, mentre il marito Phillip, non riesce ad accettare quanto sta accadendo. Ben presto emerge che Sylvia è ossessionata dalle notizie delle persecuzioni contro gli ebrei in Germania. Sono gli echi della Kristallnacht, ma forse l’angoscia della donna per quegli avvenimenti si somma ad altre fonti di frustrazione ed inquietudine. È come se quei sintomi vivessero e parlassero per conto di tutti di argomenti che sembrano essere più vita e quotidianità che non letteratura o teatro: la paura, della malattia, del dolore fisico, di quello psicologico, la paura del futuro.

Sylvia, donna bella, amata e protetta, non sa darsi pace per gli accadimenti della lontana e barbara dell’Europa: continua a leggere la notizia sui giornali, continua a guardare l’immagine di due ebrei anziani costretti a pulire un marciapiedi con uno spazzolino da denti, mentre la folla intorno, li osserva e li deride. Sylvia sente, come una medium, che sta succedendo qualcosa di grande e terribile. Ma intorno a lei, nessuno sembra accorgersene. Ecco quindi che lo spettacolo si rivela un monito per il nostro presente e per le vicende di stretta attualità.

VETRI ROTTI

di Arthur Miller
traduzione Masolino D'Amico
con Elena Sofia Ricci - GianMarco Tognazzi - Maurizio Donadoni
e con Elisabetta Arosio, Alessandro Cremona, Serena Amalia Amazzone
scena Andrea Taddei - costumi Barbara Bessi
luci Gaetano La Mela - musiche Stefano Mainetti
aiuto regia Norma Martelli
regia Armando Pugliese

produzione ErreTiTeatro30


INGRESSO SINGOLO SPETTACOLO  

VETRI ROTTI
Settore 1: 18,00 euro | Settore 2: 14,00 euro
+++Promozione giovani+++ 
(studenti fino a 25 anni) > ingresso singolo spettacolo: 10,00 euro

BIGLIETTI ON-LINE
click qui www.vivaticket.it

Prenotazioni e informazioni
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
tel. 0578 757089 - 0578 757007 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 
 

SESSO & GIARDINAGGIO, UNO SPETTACOLO DI CARLO PASQUINI SABATO 13 GENNAIO

sesso e giardinaggioUna compagnia di giovani attori, tutti provenienti dai laboratori teatrali che Carlo Pasquini, regista e drammaturgo, tiene nei quattro licei di Montepulciano. Si sono dati il nome Formare una Compagnia e il loro ambizioso disegno è quello di preparare la base per futuri progetti di respiro internazionale. Sono infatti patrocinati dall’Accademia Renana in collaborazione con la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e realizzeranno esclusivamente progetti drammatici originali. Questo spettacolo è stato invitato al Festival delle giovani generazioni teatrali di Dronningen.

Sesso & Giardinaggio racconta, come in una fiaba dei Grimm, di vandali adolescenti lasciati soli alle intemperie del mondo. Provano ad imparare da soli ma questa scelta, quando la guida è un teppista endemico, è problematica. Arriva allora una fata che vorrebbe sedurli con la bellezza ma come in Pollicino si scopre che tra di loro c'è un Orco con tutte le fatali conseguenze che comporta...

Scritto da Pasquini, l’atto unico trova in se la forza e la volontà per sfuggire e combattere il nichilismo distruttivo delle giovani generazioni. Al Teatro Poliziano di Montepulciano, sabato 13 gennaio alle 21.15.



BIGLIETTI
Posto unico: 10 euro

Promozione speciale per abbonati al Teatro Poliziano: 8 euro


INTERNATIONAL SINGING COMPETITION "GIULIO NERI", 6th - 8th APRIL 2018, TORRITA DI SIENA

 concorso giulio neri 2018 webThe International Singing Competition “Giulio Neri”, in its 10th edition, will take place in Torrita di Siena, Italy, from April 6th till 8th, 2018. The competition is open to male and female singers of all nationalities and ages.

REGISTRATION
Deadline: March 20th, 2018.

The Candidate must provide the following documents:

- Completed registration on-line form 
- Curriculum Vitae (to be sent via e-mail to This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.)
- Payment (subscription fee 70,00 euro)

The electronic application form and the above mentioned documents must be sent no later than Tuesday, March 20th, 2018.


PAYMENT METHODS
The fee of 70 euros must be paid to the following accounts of “Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte”.

- Bank transfer IBAN code: IT96G0848925601000000901427 (Swift Code: ICRA IT RR DL 0) - Description: 10th CONCORSO GIULIO NERI - ISCRIZIONE - first and last name.
- PayPal adressed to This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.Message: 10th CONCORSO GIULIO NERI- ISCRIZIONE - first and last name

If the payment will not been made on time the candidate will not be accepted.

Accompanist pianists will be made available to the singer; however, contestants may be accompanied at their own expenses by a pianist of their own choice.


The competition consist of three parts: Preliminary, Semifinal and Final in concert form on Sunday (April 8th at 4 p.m.). There will be a special aword by the audience. The winners will receive their awords only if they will be present at the final concert. The members of the Jury are not allowed to judge any contestants with family-ties or teaching relationship. In that case they have to declare such condition before the competition. The Artistic Director will participate the judge session and will have the right of vote in case of even score.
All the candidates are supposed to present four complete opera arias in their original language and tone.


PRIZES

First prize -> € 2.000,00

Second prize -> € 1.000,00

Third prize -> € 500,00

Special Prizes:

- Prize "Giulio Neri" -> € 500,00 offered by Comune di Torrita di Siena to the best Bass in memory of G. Neri

- Audience prize -> € 400,00

- Young talents prize -> € 300,00 offered by Amedeo Monfardini to the young singers born since January 1st 1991.

- Rossini prize -> € 300,00 offered by Amedeo Monfardini to the best performance of a Rossini's aria, if presented

Possible participation in Opera production of Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

It is up to the jury to withdraw any of the awarding prizes.
It will not be possible to change the list of opera arias after March 10th, 2016.

The preliminary part will take place as follows: performance of two pieces chosen by the contestant among those presented. The jury may interrupt the performance of a piece at any time. The semifinal and final part will take place as follow: performance of pieces chosen by the Jury among those submitted by the consistant. The Jury will communicate the pieces after each session of the competition.

The candidates are requested to be at the City Hall of Torrita di Siena, Piazza Matteotti, 10 – TORRITA DI SIENA, on Friday April 1st, 2016 at 11 a.m. The order in which they are performed will be established in the presence of the participants. The accompanist pianist will be available from Thursday March 31th, 2016, from 11 a.m.
Any recording and/or video and/or audio broadcast of the various phases of the Competition, including the Final Concert of 9th Concorso di Canto “Giulio Neri”, does not give the participants any right to compensation. The participants will be required to sign a release that waives any rights to recorded material that is published for promotional purposes

THE JURY

RICCARDO ZANELLATO – Basso (president)

GIANLUCA MARCIANÒ – Conductor - Main conductor at Serbian National Theatre Novi Sad

GIOVANNI OLIVA - Coordinatore Cantiere Internazionale d'Arte

GIANNI TANGUCCI - Accademia del Maggio Musicale Fiorentino

TIZIANA TRAMONTI – Soprano and Teacher in Conservatorio di Bologna


Artistic Director of the competition: Mrs. ELEONORA LEONINI – Teacher of Conservatorio "G.B. Martini" - Bologna

Accompanist Pianists: ELEONORA LEONINI, LORENZO ORLANDI

The registration to the Competition implies the acceptance of this document (click here .pdf). In the event of dispute, the reference shall be the original Italian text.

Secretary’s office:

FONDAZIONE CANTIERE INTERNAZIONALE D’ARTE DI MONTEPULCIANO
Via Fiorenzuola Vecchia, 5 – 53045 MONTEPULCIANO (SI)
Opening hours: Monday to Thursday 9 a.m - 1 p.m. and 3 p.m. - 7 p.m. - Friday 9 a.m - 1 p.m.
Tel. 0578/757007 – 757089

e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - www.fondazionecantiere.it

PAOLO HENDEL APRE LA STAGIONE DEL POLIZIANO CON "FUGA DA VIA PIGAFETTA", SABATO 2 DICEMBRE

[BIGLIETTI ON-LINE QUI] La stagione invernale del Teatro Poliziano si apre sabato 2 dicembre 2017 con Paolo Hendel.  Alle 21.15, va in scena a Montepulciano (Siena), lo spettacolo "Fuga da via Pigafetta": qui il comico torna all’originaria vocazione teatrale che lo ha reso celebre ai suoi esordi quando, con coraggiosa inventiva, parlava con la propria immagine sdoppiata dentro a un televisore. Quella stessa vena surreale, unita alla capacità di cogliere in anticipo il potenziale comico della tecnologia, viene messa ora al servizio di una commedia molto divertente e originale, ambientata in un’immaginaria Italia del futuro, scritta da Paolo Hendel con Marco Vicari e Gioele Dix, che ne firma la regia.

Un uomo vive da solo in un appartamento gestito totalmente da un sofisticato sistema operativo, che pianifica la sua esistenza e lo protegge dal mondo circostante. Le sue giornate sono punteggiate da continui ed esilaranti litigi con il computer, che gli fa da alter ego e pretende di conoscere i suoi bisogni meglio di lui. Polemico e nostalgico, l’uomo ha ridotto al minimo le proprie relazioni umane, convinto che l’unica forma di sopravvivenza sia l’isolamento.
Finchè nella sua vita irrompe Carlotta, sua figlia. L’incontro scatena un’imprevista altalena emotiva che lo costringerà, fra brucianti conflitti e inattese tenerezze, a ribaltare le proprie priorità. Il sogno di un lungo viaggio da fare insieme verso un pianeta lontano restituirà a entrambi, nel finale, il desiderio di scommettere sul proprio destino, senza risentimenti né paure.

"Fuga da via Pigafetta" nasce dall’idea di raccontare una storia ambientata in un futuro non apocalittico, coniuga felicemente l’ironia feroce sul degrado del presente con i toni appassionati di una commedia di sentimenti. Racconta Paolo Hendel: “Abbiamo immaginato un futuro prossimo, il 2080, in cui la Terra è diventata invivibile a causa dell’inquinamento e dei conseguenti stravolgimenti climatici. Inizia la colonizzazione di Marte. Il tutto viene raccontato attraverso la vita di un padre e di sua figlia che, terminati gli studi, ha trovato lavoro sul Pianeta Rosso. Quando si dice la fuga dei cervelliQuesto spettacolo si riallaccia a Via Antonio Pigafetta Navigatore, il mio spettacolo del 1981. Mi sembra che da allora le cose siano cambiate in peggio. Oggi c’è una grande sfiducia nel cambiamento e una irresistibile tentazione a prendere le scorciatoie illudendosi che l’uomo forte di turno possa risolvere sbrigativamente i problemi con i facili slogan e con la demagogia”.

In scena con la giovane attrice Matilde Pietrangelo, Paolo Hendel abbandona momentaneamente l’affabulazione libera in cui è maestro per dedicarsi con entusiasmo a un progetto comico e drammaturgico più articolato e complesso, guidato dalla regia di Gioele Dix.

“Quando con Marco Vicari ho cominciato a pensare a questo spettacolo – spiega Paolo Hendel – ci siamo posti subito il problema della regia. Ci voleva un bravo regista che avesse senso dell’umorismo, con cui potersi sentire in piena sintonia. Abbiamo raccontato la nostra idea a Gioele, che ho sempre apprezzato come attore e come comico e, più di recente, per le sue regie teatrali, e ci siamo capiti fin dal primo momento. Siamo andati avanti lavorando a tre sul testo e la messa in scena è stato un coronamento di questa bella intesa. Gioele Dix è un regista di grande sensibilità, attento e meticoloso ed è un meraviglioso compagno di giochi. La presenza in scena di una brava attrice, fresca e spontanea come Matilde Pietrangelo è un elemento fondamentale di arricchimento che dà vivacità allo spettacolo rafforzando il meccanismo comico tra padre e figlia."


FUGA DA VIA PIGAFETTA

Scritto da PAOLO HENDEL con GIOELE DIX e MARCO VICARI 
con PAOLO HENDEL, MATILDE PIETRANGELO!
Regia GIOELE DIX
Scene e costumi FRANCESCA PEDROTTI 
Musiche originali RANIERI SESSA 

Produzione AGIDI

INGRESSO SINGOLO SPETTACOLO  

FUGA DA VIA PIGAFETTA
Settore 1: 18,00 euro | Settore 2: 14,00 euro
+++Promozione giovani+++ 
(studenti fino a 25 anni) > ingresso singolo spettacolo: 10,00 euro

BIGLIETTI ON-LINE click qui www.vivaticket.it

Prenotazioni e informazioni
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
tel. 0578 757089 - 0578 757007 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.



MUSICHE DEI CARTONI ANIMATI PER IL CONCERTO DI SANTA CECILIA, SABATO 25 NOVEMBRE AL TEATRO POLIZIANO

L'Istituto di Musica Henze festeggia la patrona dei musicisti, Santa Cecilia, con un concerto ispirato alle colonne sonore dei cartoni animati. L'evento è ad ingresso gratuito, grazie al sostegno dell'Azienda Agricola Contucci che celebra i 500 anni del palazzo di famiglia.

Ecco quindi "Cartoons Music Show - un animato concerto di Santa Cecilia". Sabato 25 novembre, a partire dalle 21.15 si alternano sulla ribalta del Teatro Poliziano le formazioni musicali dell'Istituto di Musica Henze, con la partecipazione di docenti e solisti amici. Sarà così possibile, attraverso melodie particolarmente popolari, ripercorrere le suggestioni che ogni generazione ha avuto con i cartoni animati più seguiti. Da Braccio di Ferro ai Muppet's Show, da Lupin ai classici Disney, ce n'è per tutte le età e per tutte le sensibilità musicali.

Quest'anno lo spettacolo s'inserisce nell'ambito dei festeggiamenti promossi dall'Azienda Contucci che ha organizzato una serie di iniziative per il cinquecentenario del Palazzo Contucci: attendibili ricerche hanno infatti consentito di datare nel 1517 la posa della prima pietra, su progetto di Antonio da Sangallo il Vecchio. Del programma di festeggiamenti hanno fatto parte 4 incontri ad invito, da maggio a settembre, nel Salone delle Feste del palazzo, che hanno condensato musica, cultura ed eno-gastronomia, una mostra al Museo Civico di quadri raffiguranti il palazzo ed un annullo postale. Il sostegno al Concerto di Santa Cecilia è l’ultimo evento in programma ed ha proprio lo scopo di consentire l’accesso gratuito a tutti all’evento, rendendolo quindi ancor più popolare, festoso e partecipato.


INFORMAZIONI: Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte | www.fondazionecantiere.it | T. 0578757089

 

 

ENSEMBLE DEGLI INTRIGATI ALL'UNIVERSITÀ DI SIENA: IL 20 NOVEMBRE MUSICA CONTEMPORANEA

La musica contemporanea è protagonista all'Università di Siena con un originale concerto dell'Ensemble degli Intrigati. Lunedì 20 novembre 2017, alle 21.00, l'Aula Magna del Rettorato (Banchi di Sotto, 55, Siena) ospiterà il sestetto guidato dalla direzione di Luciano Garosi.

L’evento, a ingresso gratuito, è realizzato grazie alla collaborazione tra Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” e Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte che hanno promosso la valorizzazione del repertorio musicale d’avanguardia in virtù di un progetto condiviso con Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e Associazione Musicisti Aretini. L’Ensemble degli Intrigati è nato infatti nell’ambito della residenza artistica Camere Contemporanee, in corso a Montepulciano fino a dicembre 2017, per valorizzare giovani musicisti under 35 con il sostegno di Siae, tramite il bando Sillumina – copia privata per i giovani, per la cultura.

Formazione specializzata nella musica contemporanea, l’Ensemble degli Intrigati è composto da Giuditta Di Gioia (flauto), Francesco Darmanin (clarinetto), Dagmar Bathmann (violoncello), Omar Cecchi (percussioni), Massimiliano Cuseri (pianoforte), Davide Vannuccini (elettronica). Dopo il debutto allo scorso 42° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, il gruppo si è esibito ad Arezzo, in occasione dell’evento conclusivo della fuorimostra su Bill Viola.

L’Ensemble degli Intrigati lavora con eminenti personalità della cultura musicale contemporanea, quali i direttori Marco Angius e Roland Böer, il compositore Detlev Glanert, i musicisti Luciano Tristaino, Gionata Faralli, Pietro Rigacci, Francesco Dillon e Riccardo Crocilla.

Il programma musicale presentato dal giovane organico coglie le diverse declinazioni del repertorio d'avanguardia. Il concerto si apre con il brano “Charisma” per violoncello e clarinetto
dell’autore greco Iannis Xenakis; dopodiché saranno violoncello e pianoforte a dialogare per il pezzo di Salvatore Sciarrino “Melencholia I”. Di Giacinto Scelsi, altro celebre compositore novecentesco, è invece “Ko-Lho” per flauto e clarinetto, seguito da “Asiago” per percussioni e violoncello di Bertold Hummel, “Dedica” per clarinetto, pianoforte e violoncello di Aldo Clementi, e da “Lei, piangente” scritto dal giovane autore italiano Matteo Belli proprio per l’Ensemble degli Intrigati. A chiudere l’esecuzione musicale sarà l’interpretazione della partitura “Flosper” per flauto, clarinetto, violoncello, pianoforte e percussioni, firmata da Alessandro Solbiati.

INFORMAZIONI: Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte | www.fondazionecantiere.it | T. 0578757089

IL TEATRO POLIZIANO PRESENTA LA STAGIONE DI PROSA 2017-'18 CON PERSONALITÀ ILLUSTRI

MANIF TEATRO POLIZIANO 17 18 rgb webIl Teatro Poliziano svela la nuova stagione di prosa, tra titoli classici, commedie spassose, momenti di riflessione e grandi, acclamate personalità della scena nazionale (scopri qui il programma completo).
Il debutto è in programma per sabato 2 dicembre 2017, con la comicità popolare di Paolo Hendel. Si susseguono poi ospiti prestigiosi e temi toccanti: il volto celebre di Fabio Troiano affronta la questione delle migrazioni con “Lampedusa”, l’autorevolezza di Elena Sofia Ricci si confronta con un tema storico in “Vetri rotti” insieme a Gianmarco Tognazzi; e poi, a seguire, l’umorismo misterioso di Alessandro Benvenuti con il suo “Chi è di scena”, la classe di Elio Germano che presenta in anteprima il suo esordio come drammaturgo intitiolato “La mia battaglia” e la creatività della compagnia Il mulino di Amleto che attualizza “Il misantropo” di Molière. Le energie del territorio saranno valorizzate dalla regista Laura Fatini con “Dall’inferno alla luna”. Rimangono invariati i prezzi degli abbonamenti, con le promozioni speciali confermate per soci Coop Centro Italia e Banca Valdichiana - BCC.

Con la pièce satirica “Fuga da via Pigafetta”, sabato 2 dicembre 2017, Paolo Hendel interpreta un uomo che vive da solo in un appartamento gestito da un sofisticato sistema operativo: in questo scenario straniante irrompe una figlia trascurata che provoca nell’uomo un’imprevista altalena emotiva.

Giovedì 18 gennaio 2018 è invece in agenda “Lampedusa”, uno spettacolo dove il volto noto di Fabio Troiano e il talento di Donatella Finocchiaro rappresentano le migrazioni di massa; sono a confronto la vita di Stefano, un pescatore siciliano che recupera i corpi dei dei naufraghi, con quella di Denise, una studentessa marocchina italiana che si mantiene gli studi lavorando per una società di prestiti.

La Giornata della Memoria, sabato 27 gennaio, sarà celebrata con le energie del territorio: “Dall’inferno alla luna”, con la regia di Laura Fatini, vede impegnati Gianni Poliziani, Francesco Storelli, Pina Ruiu e il vivaio della Nuova Accademia Arrischianti; la vicenda narrata è quella del Barone von Braun, scienziato nazista, in seguito naturalizzato americano, che nel dopoguerra collaborò allo sbarco sulla luna.

VetriRotti RICCI TOGNAZZIGiovedì 15 febbraio, l’autorevolezza artistica di Elena Sofia Ricci, affiancata da Gianmarco Tognazzi e Maurizio Donadoni, è protagonista di “Vetri rotti”, diretto da Armando Pugliese. Nel testo di Artur Miller, una donna ebrea americana apprende le notizie sulla Notte dei Cristalli che arrivano da Berlino nel 1938; si frantuma così anche la sua salute, mentre i due uomini che le sono vicini tentano due cure opposte.

Alessandro Benvenuti propone giovedì 22 febbraio il riallestimento del suo lavoro “Chi è di scena”, una commedia nera, dove un chiacchierato uomo di teatro sparisce misteriosamente, per poi essere rintracciato da un fan a cui rilascia un’intervista; un intreccio giocoso e imprevedibile accompagnerà il pubblico verso un epilogo sorprendente.

Venerdì 2 marzo, Elio Germano presenta al Teatro Poliziano lo studio per il nuovo spettacolo “La mia battaglia”, in una delle selezionate anteprime nazionali. Un attore, durante un’esibizione, manipola gli spettatori fino a rivelarsi autoritario, evocando un estremismo travestito da semplice buon senso. Il carisma di Elio Germano trascinerà l’uditorio fino a una terribile conseguenza finale.

“Il misantropo”, capolavoro di Molière, chiude la stagione sabato 17 marzo, con la creatività della compagnia Il mulino di Amleto che declina nelle forme dell’attualità le disavventure di Alceste, ritenuto disadattato sociale o antieroe novecentesco, rivoluzionario anticonformista o scemo del villaggio.

 
INFO - PRENOTAZIONI - ABBONAMENTI
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
tel. 0578 757007 / 757089
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

LEONARDO DA VINCI: VISIONS, LA MOSTRA PROROGATA A MONTEPULCIANO FINO AL 15 OTTOBRE

La mostra Leonardo da Vinci: Visions prosegue a Montepulciano fino al 15 ottobre 2017. Grazie al successo di pubblico fin qui ottenuto è stata quindi prorogata l'esposizione dedicata alle opere di ingegneria ideate dal genio universale: sarà ancora possibile apprezzare i lavori visionari allestiti tra la Fortezza e il Giardino di Poggiofanti, in un itinerario che si muove tra le visioni scientifiche e artistiche di Leonardo da Vinci.

Il volo prende forma nei suoi studi e nelle macchine da lui disegnate. Leonardo si misura anche con l’idea di conferire il movimento a oggetti inanimati: il carro semovente e il leone meccanico ne sono testimonianze eloquenti. E poi c'è il progetto per la gigantesca statua equestre in bronzo in memoria di Francesco Sforza: una prova ulteriore dell’eccezionale audacia con cui Leonardo affrontava le sfide tecnologiche e artistiche.


MONTEPULCIANO, FORTEZZA E GIARDINO DI POGGIOFANTI
14 Maggio 2017 - 15 Ottobre 2017
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
INFO E PRENOTAZIONI: tel. +39 0577.286300
ORARIO: tutti i giorni ore 10.30 – 19.30
BIGLIETTO: 5,00 euro

Comune di Montepulciano | Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
Organizzazione Opera Civita | Un progetto di Museo Galileo

ENSEMBLE DEGLI INTRIGATI, IN CONCERTO AD AREZZO L'ORGANICO CONTEMPORANEO

L'Ensemble degli Intrigati è protagonista ad Arezzo, per l'evento conclusivo sulla videinstallazione di Bill Viola, fuorimostra dell'esposizione "Billi Viola - Rinascimento Elettronico".

Giovedì 14 settembre, alle 21.15, sarà Palazzo Bruschi ad accogliere la formazione nata nell’ambito della residenza artistica Camere Contemporanee in corso a Montepulciano da giugno a dicembre 2017, con l’intento di valorizzare giovani musicisti under 35 grazie al sostegno di Siae, tramite il bando Sillumina – copia privata per i giovani, per la cultura.

L’ensemble, formato da Giuditta Di Gioia al flauto, Francesco Darmanin al clarinetto, Dagmar Bathmann al violoncello, Omar Cecchi alle percussioni, Massimiliano Cuseri al pianoforte e Davide Vannuccini ai live electronics, è coordinato da didatti d’eccezione tra cui Marco Angius, Roland Böer, Detlev Glanert, Luciano Garosi. Dopo il debutto allo scorso 42° Cantiere Internazionale d'Arte, l'organico si presenta con un programma che coglie le diverse declinazioni del repertorio contemporaneo.

Il programma si apre con il brano che dà il titolo al concerto, ovvero "Charisma" del compositore greco Iannis Xeniakis. Di seguito il programma musicale completo.

Iannis Xenakis (1922-2001)
Charisma (1971) per violoncello e clarinetto

Salvatore Sciarrino (1947)
Melencholia I (1980) per violoncello e pianoforte

Giacinto Scelsi (1905-1988)
Ko-Lho (1976) per flauto e clarinetto

Bertold Hummel (1925-2002)
Asiago (2001) per percussioni e violoncello

Aldo Clementi (1925-2011)
Dedica (1998) per clarinetto, pianoforte e violoncello

Matteo Belli (1987)
Lei, piangente (opera su commissione per Camere Contemporanee, 2017) per flauto, clarinetto, violoncello, pianoforte, percussioni e suoni elettronici

Alessandro Solbiati (1956)
Flos (2007) per flauto, clarinetto, violoncello, pianoforte


Loghi CAMERE CONTEMPORANEE copia.jpg

ISTITUTO DI MUSICA "H. W. HENZE": ISCRIZIONI PER L'ANNO SCOLASTICO 2017/18

Due secoli di attività, un entusiasmo più che mai vitale: sono aperte le iscrizioni per per l'anno scolastico 2016-17 dell'Istituto di Musica "Hans Werner Henze" di Montepulciano. Anche in virtù dei riconoscimenti ottenuti in ambito nazionale e internazionale, la scuola musicale di Montepulciano si rinnova con una proposta didattica sempre più ricca. Le offerte promozionali rivelano la massima attenzione alla situazione economica attuale.

I CORSI COLLETTIVI SONO GRATUITI per tutti gli iscritti! 

OPEN DAY // domenica 24 settembre 2017
Dalle 15.00 alle 19.00, a Montepulciano, in Via Fiorenzuola Vecchia, l'Istituto di Musica è aperto per farti provare ed ascoltare i diversi strumenti musicali. Gli insegnanti presentano i corsi e l'offerta didattica.

SCARICA QUI LA SCHEDA D'ISCRIZIONE da compilare e consegnare alla segreteria dell'Istituto di Musica, Via Fiorenzuola Vecchia, 5 - Montepulciano (Si) o inviare via email a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.


Ecco tutti i dettagli sui corsi, le lezioni e le quote.


CORSI DI STRUMENTO


SEZIONE CLASSICA

Flauto, Flauto dolce, Oboe, Clarinetto, Sassofono, Corno, Tromba, Trombone, Chitarra, Pianoforte, Percussioni, Canto lirico, Violino, Viola, Violoncello, Contrabbasso, Organo, Fisarmonica, Armonia, Composizione, Arpa

SEZIONE MODERNA E JAZZ

Chitarra elettrica, Contrabbasso e Basso elettrico, Batteria, Pianoforte moderno e jazz, Canto moderno e jazz, Teoria e pratica jazz, Dj-producer e home recording

Corso di chiarina gratuito (in collaborazione con Magistrato delle Contrade)

CORSI COLLETTIVI GRATUITI 
TUTTI GLI ALUNNI ISCRITTI POSSONO FREQUENTARE GRATUITAMENTE TUTTI I CORSI DI TEORIA,
RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE (TRP), CORO DI VOCI BIANCHE, ORCHESTRA JUNIOR, GIOVANI ARCHI POLIZIANI, ORCHESTRA POLIZIANA, BANDA POLIZIANA, BAND DI PERCUSSIONI, ENSEMBLE DI FIATI, ENSEMBLE DI CHITARRE, ARRANGIAMENTO E ANALISI DEL REPERTORIO MODERNO, MUSICA DA CAMERA, MUSICA D'INSIEME (sezione moderna), STORIA DELLA MUSICA


SEMINARI
FORMAZIONE DIDATTICA PER DOCENTI (ORFF-SCHULWERK)
NOTAZIONE MUSICALE


QUOTE

Quote annuali di iscrizione ed assicurazione:

   

Quota mensile di frequenza ai corsi:

 

Allievi

“under 26”

Allievi

“over 26”

             

Iscritti entro il 31 Gennaio:

€   50.00

 

Corso 1 ora settimanale

 

€ 90,00

€ 100,00

Iscritti dal 1 Febbraio:

€   30.00

 

Corso 1/2 ora settimanale

 

€ 45,00

€ 50,00

Noleggio strumento:

€   50.00

 

Corso 1 ora quindicinale

 

€ 45,00

€ 50,00

PROMOZIONI SPECIALI
FAMILY dal secondo membro dello stesso nucleo familiare si applica la quota mensile di € 80.00 per corsi di 1 ora e € 40.00 per corsi di ½ ora (sul corso col minor costo)
TWIN per gli allievi che frequentano due o più corsi si applica la quota mensile di € 80.00 per corsi di 1 ora ed    € 40.00 per corsi di ½ ora (sul corso col minor costo).
ADVANCE per chi paga in un’unica soluzione entro il 31 Ottobre 2017 - 4 lezioni gratis  

ISCRIZIONI E INFO

Tariffa d'iscrizione
50,00 euro (Cinquanta) con lo strumento di proprietà dell'alunno
100,00 euro (Cento) Corale Poliziana / 50 euro se già iscritti ad altri corsi
100,00 euro (Cento) con lo strumento di proprietà dell'Istituto di Musica
Validità iscrizioni / Per rendere valide le iscrizioni è necessario:
> Compilare e sottoscrivere l'apposita scheda (scarica qui .pdf)
> Pagare la quota d'iscrizione
> Prendere visione del regolamento (scarica qui .pdf)


Per informazioni e iscrizioni:
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
Via Fiorenzuola Vecchia 5 - Montepulciano

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Tel.  0578 - 758416  / 757089 
www.fondazionecantiere.it
Segreteria aperta dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00

IL MONDO ALLA ROVESCIA, L'OPERA BUFFA DI SALIERI APRE IL 42° CANTIERE

[BIGLIETTI ONLINE QUI] Un’opera settecentesca eppure attualissima, firmata da uno tra i più celebri compositori di tutti i tempi, che debutta in un nuovo allestimento appositamente commissionato per indagare le convenzioni di genere e i rapporti di forza tra uomo e donna. Questo è “Il mondo alla rovescia”, l’opera buffa di Antonio Salieri che venerdì 14 luglio alle 21.30 arriva sul palcoscenico al Teatro Poliziano di Montepulciano (via del Teatro 4) con la regia di Matelda Cappelletti e l’esecuzione musicale dell’Orchestra Poliziana e della Corale Poliziana, guidate dal Maestro Roland Böer, per inaugurare il 42° Cantiere Internazionale d'Arte. L’evento, anticipato alle 20.30 da un aperitivo di presentazione nel foyer sarà in replica sabato 15 alla stessa ora e domenica 16 alle 18.00 (ingresso: da 25€ a 12€).

Opera tanto visionaria quanto rara da ammirare in teatro, “Il mondo alla rovescia” si sviluppa intorno a una vicenda d’ispirazione goldoniana: un gruppo di donne, stanche della loro posizione subalterna, fuggono dall’Europa e si rifugiano su un’isola sconosciuta dove finalmente riescono a rovesciare i ruoli. Loro comandano e fanno vite da dongiovanni, mentre gli uomini si accontentano delle piccole gioie domestiche. Le cose però si complicano quando in questo piccolo microcosmo si introducono due prigionieri europei, il Conte e la Marchesa, che porteranno scompiglio a non finire. La missione del Cantiere si realizza completamente in questa nuova produzione, nata dalla cooperazione tra istituti di alta formazione artistica: oltre alle due formazioni musicali legate all’Istituto di Musica “Henze” il lavoro vede infatti la partecipazione dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze, i cui allievi hanno curato scene e costumi, mentre il cast vocale è stato selezionato nell’ambito del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.

“Stiamo realizzando la missione del Cantiere – precisa Roland Böer – realizzando un’opera classica con la nostra Orchestra Poliziana, un organico formato da giovanissimi del territorio che possono lavorare con professionisti internazionali”.

“Ecco un’opera che una regista donna non può non desiderare di mettere in scena – racconta Matelda Cappelletti, e continua – Un’isola utopica, le donne comandano, seducono, scelgono e necessario combattono per difendere le loro conquiste. Gli uomini cuciono, confezionano cappellini occhi bassi pudichi e sospirano. Ma cosa succede se due esemplari di maschio e femmina europei sbarcano in questo mondo alla rovescia? Lieto fine con divertimento garantito!”

La giornata a Montepulciano si apre in Piazza Grande alle 18.00 con le Bande della Valdichiana, che eseguiranno una selezione di marce tradizionali da sfilata. Il repertorio partirà con Alba di Renato Soglia, per continuare con Luna di Donald Furlano e concludersi con Idillio di Pompeo Ferraro e Giuseppe Gemmiti (ingresso libero).

Al Castello di Sarteano (via del Forte 46, Sarteano, Siena) alle 22.00 torna “Molto rumore per nulla”, il celebre capolavoro di William Shakespeare adattato e diretto da Laura Fatini e messo in scena nella suggestiva Villa Fanelli, recentemente riaperta dopo quasi vent’anni di restauro.

Il 42° Cantiere, con la direzione artistica e musicale di Roland Böer coadiuvata dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva, è sostenuto da Comune di Montepulciano, MiBACT, Regione Toscana, Banca Valdichiana, Conad, Consorzio del Vino Nobile, Estra.


BIGLIETTI >> Il mondo alla rovescia – settore 1 intero 25€, ridotto 18€ | Settore 2 intero 16€, ridotto 12€ | Concerto d’apertura – ingresso gratuito | Molto rumore per nulla – ingresso gratuito | riduzioni per residenti nei comuni coinvolti nell’iniziativa, sconto del 20% per soci CONAD, ingresso gratuito per under 16

"MOLTO RUMORE PER NULLA" AL CASTELLO DI SARTEANO

Il 42° Cantiere Internazionale d'Arte rinnova la cooperazione artistica con la Nuova Accademia degli Arrischianti. Per il sesto anno consecutivo va in scena al Castello di Sarteano, un classico del teatro: dopo incursioni nella letteratura (Alice, Moby Dick e Il giro del mondo in 80 giorni) si torna a Shakespeare.
“Molto rumore per nulla” è infatti in programma per due finesettimana consecutivi (dal 13 al 16 e dal 20 al 23 luglio), in una ambientazione eccezionale: Villa Fanelli, dentro al parco del Castello, che riapre i suoi cancelli dopo un lungo restauro.

“Una volta scelto il testo, pensare alla Villa è venuto naturale - spiega la regista Laura Fatini - e abbiamo chiesto al proprietario Mauro Morgantini se fosse possibile ambientare questa commedia proprio lì di fronte.  Lui e la sua famiglia sono stati molto disponibili, e ci sentiamo un po’ privilegiati ad aprire quei cancelli per le prove e utilizzare quelle stanze così belle  come camerini”.

L’ambientazione è così bella da far decidere alla produzione di fare due repliche diurne, per approfittare della luce naturale: il 16 e il 23 luglio si andrà infatti in scena alle ore 18.30.

La storia della piéce è nota a tutti: in una villa lontana dalla guerra e dagli affanni della quotidianità, amori e bisticci si alternano con comicità e allegria. “E’ una tragicommedia in realtà- prosegue la Fatini- ma la parte tragica dura il tempo di un sotterfugio e per permettere a due innamorati di superare inganni e divisioni e finalmente sposarsi”.
La Nuova Accademia degli Arrischianti ha abituato il suo pubblico a spettacoli di grande impatto, e anche questo non sarà da meno: 25 nomi in locandina, tra attori e tecnici, e il Musikteatrengruppen Ragnarock -25 giovani attori danesi- diretto da Francis Pardeilhan a completare il cast.  Uno sforzo produttivo non comune che va nella direzione scelta molti anni fa dalla compagnia: formare gli attori del territorio e metterli alla prova in testi complessi, contemporanei e non, in uno scambio tra attori d’esperienza e nuove leve.
Una scelta che ha dato molti frutti, spettacoli in Francia e in Spagna, contatti con eventi internazionali (il progetto The Complete Freedom of Truth, ad esempio) e prime nazionali.
Tutto questo si concretizzerà in questa nuova opera, in scena a Villa Fanelli, presso il Castello di Sarteano,  dal 13 al 15 (ore 22), il 16 (ore 18.30) e dal 20 al 22 (ore 22), il 23 (ore 18.30) luglio.

INFO E PRENOTAZIONI www.arrischianti.it

CAMERE CONTEMPORANEE, SELEZIONATI I MUSICISTI CHE PARTECIPANO ALLA RESIDENZA

La residenza artistica Camere Contemporanee si tiene a Montepulciano da giugno a dicembre 2017 per valorizzare le competenze dei giovani musicisti under 35 nella musica d'insieme, in riferimento al repertorio contemporaneo. Si tratta di un progetto finanziato da Siae, tramite il bando Sillumina - copia privata per i giovani, per la cultura. Il soggetto promotore è la Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte che ha coinvolto partner autorevoli quali Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, Istituto Superiore di Studi Musicali "R. Franci" - Siena, Associazione musicisti aretini - Arezzo. 

Sono stati selezionati sei giovani musicisti che parteciperanno al percorso formativo-creativo e daranno vita ad un nuovo ensemble stabile in grado di esibirsi con organici modulari (duo, trio, quartetto...). Tra i docenti coinvolti, spiccano alcune figure particolarmente prestigiose: i direttori d'orchestra Marco Angius e Roland Böer, il compositore Detlev Glanert, il maestro Luciano Garosi (docente di lettura della partitura e Ensemble contemporaneo al Conservatorio di Firenze), il prof. Giovanni Oliva, con il coordinamento didattico dei Alessio Tiezzi.


A seguito di un'accurata audizione, sono stati ammessi alla residenza artistica sei strumentisti (scarica qui la graduatoria in pdf): 
DAGMAR BATHMANN, violoncello (31 anni) 
MASSIMILIANO CUSERI, pianoforte (22 anni) 
OMAR CECCHI, percussioni (29 anni) 
FRANCESCO DARMANIN, clarinetto (21 anni) 
GIUDITTA DI GIOIA, flauto (22 anni) 
DAVIDE VANNUCCINI, musica elettronica (31 anni)

Il primo ciclo di incontri, in programma nei mesi di giugno e luglio, s'incentra su temi prettamente musicologici (concertazione e musica d’insieme, tecniche d’espressione nella musica d’avanguardia e composizione, analisi e interpretazione del repertorio contemporaneo) e su aspetti di carattere organizzativo (progettazione, distribuzione e promozione degli eventi musicali), affinché il nuovo ensemble possa confrontarsi autonomamente anche con gli aspetti relativi alla produzione esecutiva dei propri concerti.

Il debutto dell'ensemble è in programma nell'ambito del 42° Cantiere Internazionale d'Arte: domenica 30 luglio, alle ore 18.00, sarà il salone dell'Istituto di Musica "H. W. Henze" ad accogliere le esecuzioni dei giovani musicisti in residenza a Montepulciano. 

MUSICA INSIEME: 2, 3 E 4 GIUGNO TRE GIORNATE DI MUSICA A MONTEPULCIANO

Una nuova edizione per la rassegna “Musica insieme”. Un trittico di manifestazioni musicali anima Montepulciano dal 2 al 4 giugno 2017. Il primo appuntamento celebra la Festa della Repubblica: venerdì 2 giugno, ore 17.00, il tradizionale concerto della Banda Poliziana si svolge eccezionalmente al Teatro Poliziano per suggellare l'incontro di gemellaggio tra Montepulciano e la città francese di Moulins.

Il Galà delle Borse di Studio è invece l'evento serale di sabato 3 giugno, dedicato alle eccellenze dell'Istituto di Musica "Henze". A partire dalle ore 21.00 si susseguono al Teatro Poliziano le formazioni interne alla scuola musicale e gli allievi più meritevoli che saranno premiati per i risultati conseguiti. Le esecuzioni musicali vedono protagonisti gli ensemble e i singoli, con la partecipazione straordinaria del Coro Voci Bianche diretto da Chiara Giorgi.

Il pomeriggio domenicale del 4 giugno prende invece l’avvio alle 16.00 con lo spettacolo itinerante Walking Rock che promuove i talenti della sezione moderna e jazz dell’Istituto Henze. La performance si muove dal centro storico di Montepulciano a partire dalla marcia percussiva dei piccoli Color Groove. In Piazza delle Erbe sono poi previste le esibizioni acustiche per chitarre e voci, mentre il gran finale si tiene per la prima volta al Giardino di Poggiofanti dove allievi e insegnanti si uniranno per un epilogo a tutto rock’n’roll.

PRESENTATO IL 42° CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE, TRA CONTEMPLAZIONE ED ESTASI

Ospiti prestigiosi e giovani formazioni, titoli classici e innovazione dei linguaggi. L’edizione numero 42 del Cantiere Internazionale d’Arte è ispirata alla tematica “Contemplazione ed estasi” (qui il programma completo). La direzione artistica e musicale di Roland Böer, coadiuvata dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva, propone più di quaranta appuntamenti, dal 14 al 30 luglio 2017. Opera lirica, musical, concerti sinfonici, performance, danza, musica da camera, arti figurative ed eventi speciali si susseguono tra Montepulciano, Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda. La manifestazione ideata da Hans Werner Henze persegue l’interazione tra artisti internazionali e giovani talenti, anche grazie al sostegno di MiBACT, Regione Toscana, Comune di Montepulciano e Consorzio del Vino Nobile.

IL MONDO ALLA ROVESCIA: una produzione cantieristica per un’opera di Salieri  
La missione del Cantiere si realizza al Teatro Poliziano nell’allestimento de “Il mondo alla rovescia”, opera settecentesca firmata da Antonio Salieri. La cooperazione tra istituzioni di alta formazione artistica consente di inserire nel repertorio un autore molto apprezzato nella Vienna del XVIII secolo; sono infatti gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze a curare scene e costumi, mentre il cast vocale è stato selezionato nell’ambito del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. L'esecuzione musicale è assegnata alle energie del territorio: Orchestra Poliziana e Corale Poliziana, formazioni legate all'Istituto di Musica “Henze”, saranno guidate da Roland Böer. La regia è di Matelda Cappelletti. /14-15-16 luglio/

BERNARDA ALBA, la coproduzione del musical contemporaneo, ispirato a Garcia Lorca 
Il 42° Cantiere si cimenta con il linguaggio del musical, progettando una coproduzione con la Bernstein School of Musical Theatre di Bologna che esprime l’intero organico musicale impegnato al Teatro Poliziano. La regia è affidata all’autorevolezza di Saverio Marconi, annoverato tra i maggiori esponenti nella scena del musical europeo. La direzione musicale è invece dell’italo-americana Candance Smith. Ispirandosi al dramma di Federico García Lorca “La casa di Bernarda Alba”, l’autore statunitense Michael John LaChiusa, tra i maggiori esponenti dell’attuale scena del musical mondiale, riprende le atmosfere dell’opera letteraria, proponendo un lavoro intenso, incentrato sulla condizione femminile. /21 luglio/

LE SETTE ULTIME PAROLE DI CRISTO SULLA CROCE è un concerto scenico multimediale
Un innovativo concerto in forma scenica è proposto dal team di registi francesi Clarac-Deloeuil. Una combinazione di musica, video e azione teatrale reinventa il capolavoro di Haydn “Le sette ultime parole di Cristo sulla croce”. In piedi su un ponteggio, come su un pulpito, il narratore Michele Zaccaria declama brani di diversi fonti letterarie. Al contempo sette cortometraggi vengono proiettati, come in una pala d'altare stilizzata: i soggetti sono sette abitanti di Gerusalemme filmati mentre ascoltano per la prima volta la musica di Haydn. Sulla scena del Teatro Poliziano è protagonista il multietnico Montfort Quartett per la parte musicale. Questa nuova versione è basata sulla produzione originale della Fondazione Gulbenkian di Lisbona.  /25 luglio/

GALÀ DI DANZA, un dittico con la prima assoluta di “Nero Giallo Bianco” e “Le sacre du printemps”  
Un dittico di balletti combina in Piazza Grande un grande classico e una nuova creazione, entrambi con musiche eseguite dal vivo. "Le sacre du Printemps" di Igor Stravinskij è realizzato in collaborazione con Accademia Nazionale di Danza che ha assegnato la coreografia a Silvia Autorino e Giulia Bean; la versione per due pianoforti vede impegnato il Duo Pianistico Firenze. S’intitola invece "Nero Giallo Bianco" la prima assoluta per computer music commissionata al giovane producer Davide Vannuccini e coreografata da Maria Stella Poggioni che coinvolge i giovani della sua École de Ballet. /28 luglio/

CONCERTI SINFONICI: tre serate prestigiose tra Piazza Grande e il Tempio di San Biagio 
La RNCM Symphony Orchestra di Manchester, formazione residente al 42° Cantiere, affronta i tre concerti sinfonici in programma, con ben cinque diversi direttori italiani e internazionali, mentre si stagliano in cartellone i blasonati profili dei solisti. 
Il primo appuntamento, condotto da Roland Böer, si apre in Piazza Grande nel segno di Henze con l’Ouverture zu einem Theater; il pianista Markus Bellheim si confronta poi con il Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 54 di Schumann. Sono invece di Richard Strauss la Danza dei sette veli tratta da “Salome” e i Vier letzte Lieder, interpretati per l’occasione da un soprano celebrato in tutto il mondo, ovvero Barbara Frittoli. /23 luglio/
La grande orchestra sinfonica torna poi nel rinascimentale Tempio di San Biagio sotto la bacchetta di Daniele Giorgi (direttore e violinista); in programma il Concerto per violoncello e orchestra in do maggiore di Mozart con Justus Grimm,  la Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra con Jörg Winkler e ancora l’attualità compositiva di Detlev Glanert con “Weites Land”, per chiudere con le Variazioni su un tema di Haydn di Brahms. /26 luglio/
Per il Concerto di Chiusura si alternano di nuovo in Piazza Grande le bacchette di Harish Shankar che guida “Contemplazione” di Alfredo Catalani e Marco Angius che dirige “L’Ascension” di Olivier Messiaen; sarà invece Roland Böer a salire sul podio per la seconda parte che prevede il “Poema dell’estasi” di Skrjabin e l’ipnotico quanto famoso “Bolero” di Ravel. /30 luglio/

EVENTI SPECIALI Eva Mei, Ensemble Linguaggi Sonori, “Tractus Stellæ” e Fabrizio Festa  
Il celebrato soprano Eva Mei tiene un recital rossiniano al Teatro Poliziano, con Nelson Calzi al pianoforte, giovedì 27 luglio. 
L'ensemble Linguaggi Sonori riunisce solisti provenienti dalle maggiori esperienze nazionali, per concerto proposto in coproduzione con Ente Barattelli - L'Aquila: musiche di Beethoven, Schubert e Mahler, domenica 16 luglio nel cortile della Fortezza. 
Alberto Turco dirige due corali gregoriane, Nova Schola Gregoriana e In Dulci Jubilo, nel dramma sacro “Tractus Stellæ” che amplifica la spiritualità del Tempio di San Biagio, giovedì 20 luglio. 
Il Concerto di mezzanotte di sabato 22 luglio ha una matrice pop-rock: s’intitola “Amazing” in progetto coordinato da Fabrizio Festa e coprodotto con il Concorso 2 Agosto di Bologna; il MaterElettrica Ensemble legato al Conservatorio di Matera elabora la scrittura popolare di musicisti quali Carlos Santana, Antonio Carlos Jobim, Prince, Michael Jackson e George Michael.

BACCANALE, un convivio in musica, tra brindisi ed esibizioni, nella Fortezza 
Montepulciano, terra di musica e vino, celebra il connubio delle sue eccellenze in una serata peculiare, tra degustazioni conviviali e performance, in collaborazione con Consorzio del Vino Nobile. Sono impegnati gli organici di Corale Poliziana, Free Chamber Music, Ottoni del Trasimeno e Ciro Paduano con la Olimpiasband & Co. che interagisce con il pubblico nella body percussion. /22 luglio/    

CANTI DI COLORE - dipinti inediti di Hans Werner Henze in mostra nella Fortezza
Per la prima volta in assoluto, saranno esposti gli acquerelli realizzati da Hans Werner Henze: uno tra i più influenti compositori del Novecento, ha sperimentato anche l'espressione figurativa, firmando più di 90 opere di varie dimensioni. La mostra, aperta nella Fortezza dal 15 luglio al 15 settembre e curata da Michael Kerstan, interessa una compagine organizzativa guidata dal Cantiere Internazionale d'Arte e composta da Berliner Philharmoniker, Casa di Goethe, H. W. Henze-Stiftung, Paul Sacher-Stiftung Basilea. L'obiettivo è quello di scoprire e divulgare l'ampia sensibilità culturale di Henze, permettendo altresì un'articolata circuitazione della mostra che sarà poi ospitata da tutti i soggetti coinvolti. 
Per il manifesto del 42° Cantiere Internazionale d’Arte è stata scelta proprio una delle illustrazioni ad acquerello firmata da Henze nel 1986: si tratta di una visione astratta dove gli accostamenti cromatici e i tratti rapidi evocano elementi figurativi ed emotività umana.  

MOLTO RUMORE PER NULLA al Castello di Sarteano con la regia di Laura Fatini 
È sempre più solida la collaborazione con Nuova Accademia degli Arrischianti che propizia quest’anno un nuovo allestimento del capolavoro shakespeariano “Tanto rumore per nulla”: dal 13 al 16  e dal 20 al 23 luglio, va in scena tra le suggestioni del Castello di Sarteano lo spettacolo diretto da Laura Fatini (che firma anche l’adattamento), con i costumi e le scene di Gabriele Valentini.  

AMORE PASSIONE FOLLIA un tributo al musical di Stephen Sondheim 
Per promuovere il linguaggio del musical, un concerto inedito è dedicato all’autore Stephen Sondheim che, oltre a “West Side Story”, ha firmato pagine di culto per il genere. I performer Alma Costa, avviata alla carriera internazionale, e Federico Marignetti, giovane protagonista di alcune popolari produzioni, sono accompagnati dal pianoforte di Marco Lazzeri per un programma di brani coinvolgenti. /29 luglio/

CANTI DI VIAGGIO presentazione del libro a cura di Gastón Fournier-Facio 
Gastón Fournier-Facio, attuale direttore artistico del Teatro Regio di Torino, è stato stretto collaboratore di Henze, fin dalle origini del Cantiere Internazionale d’Arte. Ha curato insieme ad Elena Minetti la nuova edizione del volume “Canti di viaggio” che sarà presentata all’Istituto di Musica Henze domenica 23 luglio, tra interventi musicali e approfondimenti.

MUSICA NEL MUSEO a Montepulciano, Cetona, Chianciano Terme e Sarteano 
Si consolida la sinergia con la Fondazione Musei Senesi per favorire l’interazione tra espressione musicale e opere d’arte: in programma quattro concerti da camera in quattro sedi museali diverse.

 

42° CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE DAL 14 AL 30 LUGLIO


MONTEPULCIANO

14 | 30 LUGLIO 2017
Contemplazione ed estasi 


Il Cantiere Internazionale d'Arte rinnova la sua vitalità con la 42ª edizione ispirata al tema CONTEMPLAZIONE ED ESTASI. 
Il 42° Cantiere Internazionale d'Arte presenta 45 spettacoli dal 14 al 30 luglio 2017, tra Montepulciano, diffusi tra Montepulciano, Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda. L'attitudine musicale della manifestazione ideata da H. W. Henze si articola sui diversi linguaggi: opera, musical, concerto scenico, danza classica e contemporanea, musica da camera, concerti sinfonici, canti gregoriani, mostre, incontri con il pubblico e un baccanale in musica. 
La RNCM Symphony Orchestra - Manchester e l'Orchestra Poliziana sono le formazioni residenti. Saranno presenti artisti di primissimo piano, quali i soprano Barbara Frittoli e Eva Mei, i direttori Marco Angius e Daniele Giorgi, i registi Saverio Marconi e Matelda Cappelletti; sono inoltre previste le esibizioni di numerosi solisti affermati sul panorama internazionale. Ecco di seguito i principali appuntamenti in programma. (Scarica qui il programma degli eventi principali )



I
L MONDO ALLA ROVESCIA
di Antonio Salieri
Roland Böer direttore, Matelda Cappelletti regia, Orchestra Poliziana, Corale Poliziana
[14, 15 e 16 luglio 2017]


BERNARDA ALBA di Michael John LaChiusa (da Garcia Lorca)
Candace Smith direzione, Saverio Marconi regia, The Bernstein School of Musical Theater 
[21 luglio 2017] 

LE SETTE ULTIME PAROLE DI CRISTO SULLA CROCE di Franz Joseph Haydn
Clarac/Deloeuil regia, Montfort Quartett, Michele Zaccaria voce recitante
[25 luglio 2017

GALÀ DI DANZA
Nero Giallo Bianco di Davide Vannuccini  (prima assoluta, commissione del Cantiere Internazionale d’Arte
Le sacre du printemps di Igor Stravinskij (versione per due pianoforti)
Accademia Nazionale di Danza, École de ballet, Duo pianistico di Firenze
[28 luglio 2017]

TRACTUS STELLAE
Alberto Turco direttore, In Dulci Jubilo, Nova Schola Gregoriana
[20 luglio 2017]

CONCERTI SINFONICI
RNCM Symphony Orchestra
Barbara Frittoli, Marco Angius, Daniele Giorgi, Roland Böer, Markus Bellheim, Justus Grimm, Jörg Winkler
[23, 26 e 30 luglio 2017]

BACCANALE Convivio in musica
Corale Poliziana, Ottoni del Trasimeno, Ciro Paduano e Body Percussion, Free Chamber Brass 
[22 luglio]

EVENTI SPECIALI
Eva Mei, Nelson Calzi, Ensemble Linguaggi Sonori, Fabrizio Festa & MaterElettrica Ensemble, Tempo reale, Alma Costa, Federico Marignetti

CANTI DI COLORE mostra di acquerelli di Hans Werner Henze
[15 luglio - 30 agosto 2017]


TOSCANA SUMMER MUSIC Campus estivi per giovani musicisti a Montepulciano

 

english version

CAMPUS ESTIVI PER GIOVANI MUSICISTI NEL CUORE DELLA TOSCANA

Istituto di Musica "H. W. Henze" e Ricordi Music School, due eccellenze della formazione musicale, rinnovano il progetto estivo per la didattica musicale. Tra formazione e divertimento, nasce così un campus musicale, una vacanza studio per ragazzi e giovani che si terrà a Montepulciano, nelle Terre di Siena, ovvero il cuore della Toscana più autentica. Da quest'anno la collaborazione organizzativa si apre anche alla Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana. Il programma Toscana Summer Music si articola nel 2017 su tre diverse sezioni, nei mesi di giugno e luglio 2017:

CANTIERI YOUNG (classica, pop, rock, jazz, ensemble da camera, band e gruppi, orchestre)
ARCHI LAB (masterclass di violino e violoncello / musica da camera e orchestra d'archi)
CAMPUS DUEMILA (musica contemporanea)

DOVE / scopri Montepulciano e le terre di Siena
Paesaggio, arti e culture, vini e cantine monumentali, terme e laghi, trekking e bici: Montepulciano, adagiata tra Val d'Orcia e Val di Chiana, è universalmente rinosciuta come "la perla del Cinquecento". La logistica prevede un soggiorno a Montepulciano in hotel 3*** con mensa presso le scuole elementari, sede principale dei corsi. Altra sede per i corsi è prevista presso le aule dell’istituto di musica Henze. I concerti conclusivi, organizzati in collaborazione con il Comune di Montepulciano, si terranno nelle location più suggestive della città.

LE FAMIGLIE
I campus estivi possono diventare occasione di ritrovo, sia per una settimana di vacanza in Toscana, sia per un weekend in occasione del concerto dei figli. Scoprie le proposte di soggiorno su www.terretoscaneagency.it. Scopri i tour e le opportunità del territorio su www.valdichianaliving.it


 
I CORSI



cantieri young CANTIERI YOUNG scopri i dettagli
musica classica, pop, rock, jazz, ensemble, band, orchestre

prima settimana 25 giugno - 2 luglio 2017

seconda settimana 2 - 9 luglio 2017

ISCRIVITI SUBITO click qui per il modulo online

A CHI SI RIVOLGE
Ragazzi di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni che vogliano unire una settimana di vacanza e lo studio della musica classica, jazz e pop/rock, l’improvvisazione. E ancora gruppi di percussioni, di chitarre o tastiere, la musica da camera, le band e le orchestre divise per fasce d’età e livello tecnico, per dare vita allo spettacolo finale.

GLI ORGANIZZATORI
Istituto di Musica “H. W. Henze”, Ricordi Music School


DOCENTI
I docenti delle due autorevoli scuole italiane sono scelti per la loro decennale esperienza nella conduzione dei corsi estivi e per le elevate capacità d’insegnamento sia con allievi principianti, che intermedi ed avanzati.

COSTO FREQUENZA CORSO (con vitto ed alloggio)

800 euro

PROMO Allievi Ricordi Music School (con vitto ed alloggio)

620 euro

PROMO Allievi Istituto “Henze” e convenzionati (con un pasto giornaliero)

240 euro





ArchilabARCHI LAB scopri i dettagli
Masterclass di violino e violoncello
Musica da camera e orchestra d'archi


9 - 16 Luglio 2017


ISCRIVITI SUBITO click qui per il modulo online

A CHI SI RIVOLGE
Giovani strumentisti ad arco, da 10 a 18 anni di età, che studino lo strumento da almeno tre anni, possono affrontare un percorso di perfezionamento individuale e lo studio del repertorio cameristico e orchestrale per archi.

GLI ORGANIZZATORI
Istituto di Musica “H. W. Henze”, Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana

DOCENTI E DIDATTICA

masterclass di violino
Eva Szily
masterclass di violoncello
Matyas Major

musica da camera e orchestra d’archi
Katalin Major, Jocelyne Helfenberger, Domenico Cutrì, Agnes Arato, Renata Lacko


COSTO FREQUENZA CORSO (con vitto ed alloggio)

 

Musica da camera e orchestra + Master class di strumento  

650 euro

Musica da camera ed orchestra

500 euro

PROMO Allievi Istituto “Henze” e convenzionati (con un pasto giornaliero)

 

Musica da camera ed orchestra + Master class di strumento

300 euro

Musica da camera ed orchestra

200 euro





Campus duemilaCAMPUS DUEMILA scopri i dettagli
Musica contemporanea


19 - 24 luglio 2017

ISCRIVITI SUBITO click qui per il modulo online

A CHI SI RIVOLGE
Studenti di tutti gli strumenti e di canto, di età compresa tra i 14 ed i 26 anni con competenze musicali analoghe ad un livello di compimento inferiore di Conservatorio, che vogliano avvicinarsi alla comprensione, fruizione e realizzazione della musica contemporanea. Il progetto avrà come naturale conclusione un concerto, inserito nella programmazione del Cantiere Internazionale d’Arte.

GLI ORGANIZZATORI
Istituto di Musica “Henze”, Ricordi Music School, AltreVoci ensemble, 42° Cantiere


DOCENTI
pianoforte e direzione
Luca Benatti
flauto - sezione fiati
Laura Bersani

percussioni
Paolo Grillenzoni
violino e sezione archi
Elton Tola

COSTO FREQUENZA CORSO (con vitto ed alloggio)

800 euro

PROMO Allievi Ricordi Music School (con vitto ed alloggio)

620 euro

PROMO Allievi Istituto “Henze” e convenzionati (con un pasto giornaliero)

240 euro


 


INFO - CONTATTI - ISCRIZIONI 

Fondazione Cantiere internazionale d’Arte
tel. 0578 757007 - 757089
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
www.fondazionecantiere.it

CONCORSO MUSICALE CIRO PINSUTI 2017 - CITTÀ DI SINALUNGA

La quinta edizione del Concorso Musicale "Ciro Pinsuti" si terrà sabato 13 e domenica 14 maggio 2017 a Sinalunga (Siena). L'evento, promosso dal Comune di Sinalunga, si rinnova quest'anno con l'organizzazione della Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte e la collaborazione di Astrolabio - associazione culturale. Le due giornate sono incentrate sulla competizione riservata a giovani musicisti under 25 nelle sezioni Pianoforte, Archi, Fiati Ensemble; all'interno di ogni sezione, si articolano le tre diverse categorie in base alla fascia di età dei concorrenti. Per la prima volta, il Concorso musicale "Ciro Pinsuti" prevede l'assegnazione di 6 premi in denaro, oltre ai diplomi di merito previsti. Nel contesto delle Terre di Siena, sarà il teatro di Sinalunga, intitolato proprio a Ciro Pinsuti, la sede dell'iniziativa.

ISCRIZIONE VELOCE, COMPILA IL MODULO ONLINE (CLICK QUI)

Per approfondire la personalità del compositore sinalunghese Ciro Pinsuti (1828-1888), la manifestazione sarà arricchita da un originale simposio in forma di concerto in programma per la serata del 13 maggio: gli interventi di esperti musicologi si alterneranno con le esecuzioni musicali di professionisti affermati.
In collaborazione con Astrolabio - associazione culturale di Sinalunga www.astrolabiocult.it

GIURIA
presidente ANTONIO PANTANESCHI (direttore d'orchestra)
ELIZABETH ANN CATHERINE GRAHAM (violinista, docente di violino)
GIULIO CUSERI (primo clarinetto della Banda Musicale della Guardia di Finanza)
ALESSANDRO TRICOMI (pianista, docente del Liceo Musicale Petrarca di Arezzo)

MONTEPREMI
Saranno assegnati 6 diversi premi. Per l'edizione 2017 è infatti previsto un montepremi complessivo di 1.800 euro.
- SOLISTA PIANOFORTE: 300 euro
- SOLISTA ARCHI: 300 euro
- SOLISTA FIATI: 300 euro
- ENSEMBLE: 300 euro

Premio speciale Ciro Pinsuti alla migliore esecuzione di un brano di Ciro Pinsuti: 300 euro (e attestato)
Premio speciale del pubblico: si somma a quelli attribuiti dalla giuria di esperti; durante la finale, in programma per domenica 14 maggio 2017, ore 16.00, sarà premiato anche il concorrente più apprezzato dagli spettatori: un riconoscimento che vale 300 euro (e attestato).

CIRO PINSUTI 
Sinalunga 1828 - Firenze 1888
L'evento è dedicato al compositore sinalunghese Ciro Pinsuti. Figlio di un maestro di musica della banda paesana, già da piccolo dimostrò gran talento per la musica. A 12 anni iniziò ad esibirsi pubblicamente come violinista e pianista, soprattutto a Roma, accedendo così all'Accademia di Santa Cecilia. Proseguì gli studi a Napoli per poi trasferirsi a Londra, perfezionandosi successivamente con Gioacchino Rossini. Maestro di canto della Royal Academy of Music di Londra, membro onorario dell’Accademia di Santa Cecilia, commendatore per meriti artistici, Pinsuti compose tre opere: “La Margherita”, “Il mercante di Venezia” e “Mattia Corvino” debuttarono rispettivamente a La Fenice di Venezia, al Comunale di Bologna e alla Scala di Milano. Per il repertorio cameristico, compose numerose romanze. Dal 1884 consacrò la sua popolarità negli Stati Uniti registrando al U.S. Copyright Office una lunga serie di canzoni e ballate pubblicate già da qualche anno in America.


REGOLAMENTO UFFICIALE
CONCORSO MUSICALE "CIRO PINSUTI"
CITTÀ DI SINALUNGA

Art. 1 – Finalità
Il Concorso Musicale “Ciro Pinsuti” è promosso dalla Città di Sinalunga, per valorizzare i giovani musicisti e la cultura musicale, a partire dalla personalità artistica del compositore Ciro Pinsuti (1828-1888).Per favorire la diffusione delle diverse sensibilità artistiche, il concorso accoglie tutti i diversi generi e i linguaggi musicali.

Art. 2 – Partecipanti
Il concorso è aperto ai giovani musicisti fino a un massimo di 25 anni di età, di qualsiasi nazionalità.

Art. 3 – Organizzazione
Il concorso si svolge nella Città di Sinalunga nei giorni sabato 13 e domenica 14 maggio 2017, presso il Teatro Comunale Ciro Pinsuti.Le prove saranno pubbliche e divise in quattro sezioni:
Sezione 1: Pianoforte
Sezione 2: Archi
Sezione 3: Fiati
Sezione 4: Ensemble

Art. 4 – Modalità di svolgimento
I concorrenti possono presentare un programma a libera scelta. I minutaggi sono stabiliti in base alla CATEGORIA (ovvero per fascia di età).
Categoria A >
fino a 13 anni – programma a libera scelta per una durata massima di 10 minuti.
Categoria B >
da 14 a 18 anni – programma a libera scelta per una durata massima di 15 minuti.
Categoria C >
da 19 a 25 programma a libera scelta per una durata massima di 20 minuti.


Per la sezione ensemble, l’assegnazione alla categoria di pertinenza avviene considerando l’età media dei partecipanti.

I concorrenti dovranno presentarsi, provvisti di documento d’identità, alla segreteria del concorso, presso il Teatro Pinsuti, il giorno 13 maggio 2017 per la registrazione dei partecipanti: l’orario di convocazione sarà comunicato direttamente ai concorrenti, in base alla sezione. In questo contesto sarà possibile perfezionare l’iscrizione.
Le esecuzioni si terranno sabato 13 maggio. Al termine di ogni sezione, saranno decretate le graduatorie di tutte le categorie. I primi classificati di tutte le categorie s’impegnano ad esibirsi al Concerto finale in programma per domenica 14 maggio (ore 16.00), concorrendo così al Premio Speciale del Pubblico. In occasione del Concerto finale, il pubblico avrà facoltà di voto per l’attribuzione del premio speciale (di cui al punto 10), attraverso una scheda che sarà consegnata all’avvio delle esecuzioni.
I candidati che presentano almeno un brano del compositore Ciro Pinsuti, concorrono all’assegnazione del premio speciale Ciro Pinsuti. Sono disponibili trascrizioni delle opere di Ciro Pinsuti, adeguate ad ogni sezione, sulla pagina web ufficiale del concorso: www.fondazionecantiere.it (click qui:  https://goo.gl/fuWgxh).

Non è obbligatoria l’esecuzione a memoria.
È possibile iscriversi a più sezioni inviando domande di iscrizione distinte, pagando una quota per ogni domanda
Il Concorso Musicale Ciro Pinsuti mette a disposizione un pianista accompagnatore: i concorrenti possono farne richiesta attraverso il modulo d’iscrizione; in tal caso, il concorrente dovrà versare un rimborso forfettario di 20 (venti) euro unitamente alla quota d’iscrizione. I concorrenti che richiedono il pianista accompagnatore del concorso dovranno inviare gli spartiti all’indirizzo e-mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. entro il 30 aprile 2017.

Art. 5 – Domanda di partecipazione-iscrizione
Le domande di partecipazione devono essere inviate entro domenica 30 aprile 2017 compilando l'apposito modulo on-line sul sito ufficiale www.fondazionecantiere.it (click qui per il compilare il modulo d'iscrizione) . Le domande inviate dopo la suddetta data potranno essere ammesse in via eccezionale dalla commissione del concorso.

Art. 6 – Quote di iscrizione
La quota d’iscrizione per ciascun solista o ensemble partecipante è di 30 (trenta) euro. La quota deve essere pagata con le seguenti modalità:

- bonifico bancario intestato a Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte
causale: CONCORSO MUSICALE “CIRO PINSUTI” – ISCRIZIONE [cognome e nome del concorrente], codice IBAN: IT96G0848925601000000901427

- paypal con trasferimento indirizzato a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
messaggio: CONCORSO MUSICALE “CIRO PINSUTI” – ISCRIZIONE [cognome e nome del concorrente]

Non sono accettate altre tipologie di pagamento. Il mancato pagamento della quota esclude automaticamente il candidato dalla partecipazione.

Art. 7 – Commissione
La Commissione è composta da:
presidente ANTONIO PANTANESCHI (direttore d'orchestra)
ELIZABETH ANN CATHERINE GRAHAM (violinista, docente di violino)
GIULIO CUSERI (primo clarinetto della Banda Musicale della Guardia di Finanza)
ALESSANDRO TRICOMI (pianista, docente del Liceo Musicale Petrarca di Arezzo)

La Commissione può interrompere o ridurre le esecuzioni. Ha inoltre la facoltà di non assegnare premi qualora gli standard tecnici ed esecutivi non risultino adeguati al prestigio della manifestazione.
La valutazione dei concorrenti sarà espressa in centesimi e i risultati saranno resi pubblici al termine delle prove.
Il giurato che abbia eventualmente avuto rapporti didattici con uno o più concorrenti, si asterrà dai giudizi ove possa insorgere un caso di incompatibilità. A tal proposito i concorrenti hanno l’obbligo di indicare il nome dell’insegnante nel modulo d’iscrizione.

Art. 8 – Concerto finale e premiazione
Il concorso si concluderà con un concerto finale aperto al pubblico, al quale parteciperanno, pena l’annullamento del premio, i primi classificati di ogni categoria per tutte le sezioni. Il programma del concerto sarà concordato dalla commissione. Le premiazioni avverranno al termine del Concerto finale, presso il Teatro Comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga.

Art. 9 – Premi
Sono previsti premi in denaro per i primi classificati assoluti di ogni sezione:
- SOLISTA PIANOFORTE: 300 euro
- SOLISTA ARCHI: 300 euro
- SOLISTA FIATI: 300 euro
- ENSEMBLE: 300 euro

Sono inoltre previsti due premi speciali:
- PREMIO SPECIALE CIRO PINSUTI: 300 euro
Riservato alla migliore esecuzione di un brano di Ciro Pinsuti eventualmente presentato dal concorrente.
- PREMIO SPECIALE DEL PUBBLICO: 300 euro
Il pubblico presente al concerto conclusivo avrà facoltà di voto per l’attribuzione del premio speciale.
Saranno riconosciuti diplomi di merito ai concorrenti classificati primi, secondi e terzi in ogni categoria; le posizioni sono assegnate in base alla seguente tabella di punteggio:

primi classificati

secondi classificati

terzi classificati

da 95 a 100 punti

da 90 a 94 punti

da 85 a 89 punti

Ad ogni concorrente verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Art. 10 – Diritti e responsabilità
Le esecuzioni e il Concerto finale potranno essere registrati dagli organizzatori per finalità istituzionali. I concorrenti, iscrivendosi al Concorso Musicale “Ciro Pinsuti”, autorizzano qualsiasi tipo di registrazione e/o documentazione (audio-video-fotografica); i concorrenti acconsentono quindi di cedere a titolo gratuito tutti i diritti d’artista, interprete ed esecutore relativi all’esibizione che sarà eventualmente registrata. L’organizzazione è sollevata da qualsiasi responsabilità di rischi o danni di qualsiasi natura che dovessero derivare ai concorrenti o a cose durante il corso di tutta la manifestazione. L’iscrizione al concorso sottintende l’accettazione del presente regolamento.