Giovedì, 20 Aprile 2017 16:22

CAMERE CONTEMPORANEE, residenza di musica contemporanea a Montepulciano In evidenza

Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura
Residenza artistica di musica contemporanea, tra formazione e creatività
 

ORGANIZZATORI
Istituto di Musica “H. W. Henze” - Montepulciano
Accademia del Maggio Musicale Fiorentino - Opera Firenze
Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” - Siena
Associazione Musicisti Aretini - Arezzo

DOCENTI
ALESSIO TIEZZI (coordinamento didattico)
MARCO ANGIUS (analisi e interpretazione del repertorio contemporaneo)
ROLAND BÖER (concertazione e musica d’insieme)
DETLEV GLANERT (tecniche d’espressione nella musica d’avanguardia e composizione creativa)
LUCIANO GAROSI (teoria e prassi esecutiva per ensemble)

Altri docenti di strumento saranno individuati in base ai partecipanti selezionati

BANDO DI PARTECIPAZIONE
Periodo di svolgimento: 19 giugno - 20 dicembre 2017
Luogo: Istituto di Musica “H. W. Henze”, via Fiorenzuola Vecchia, 5 - 53045 Montepulciano (Si)
Data di audizione: lunedì 12 giugno 2017
Scadenza domande: giovedì 30 maggio 2017
Condizioni di partecipazione: residenza artistica gratuita
Iscrizione veloce: compilare il modulo digitale qui

PRESENTAZIONE

La residenza artistica CAMERE CONTEMPORANEE vuole valorizzare le abilità creative, interpretative ed esecutive dei giovani nella musica d’insieme, in riferimento al peculiare segmento del repertorio contemporaneo. Il percorso esperienziale di perfezionamento, destinato ai giovani musicisti under 35, è finalizzato ad un ambito strategico per le nuove prospettive musicali: rafforzare le competenze di compositori/esecutori specializzati in partiture per ensemble, consente di arricchire l’offerta musicale, sensibilizzando organizzatori e rassegne, e al contempo incoraggiando gli autori dediti ai linguaggi più innovativi.  

La residenza formativo-creativa sarà articolata tra maggio e novembre 2017. La partecipazione sarà gratuita. Si prevede un numero di 6 musicisti ammessi. Le docenze creative saranno affidate a esperti di fama comprovata per garantire elevati standard formativi. L’interazione tra i diversi moduli formativi ha l’obiettivo specifico di formare ensemble musicali modulari che garantiscano la versatilità necessaria per i momenti performativi ospitati dalle autorevoli rassegne che aderiscono al partenariato.

PROGETTO FORMATIVO-CREATIVO
Le Attività possono essere, semplificativamente, declinate come segue: processo di selezione, percorso formativo-creativo verifica delle competenze acquisite dagli allievi (solo formazione), stage o presentazione dei lavori svolti.
1) Audizione per la selezione di sei partecipanti
2) Percorso formativo-creativo
- Analisi e lettura della partitura contemporanea
- Lezioni individuali di strumento
- Tecniche d’espressione nella musica d’avanguardia
- Laboratori collettivi in ensemble
- Moduli di composizione sperimentale
- Performance pubbliche estemporanee
5) Performance concertistiche
- I partecipanti si esibiscono costituendo formazioni modulari (trio, quartetto, etc.)
- I repertori sono concordati con le direzioni artistiche dei partner aderenti
- Saranno eseguite anche le opere originali ideate e scritte durante la residenza creativa
6) Verifica delle competenze acquisite
- Sessione condivisa di autovalutazione delle performance e delle composizioni originali
- Confronto con docenti e pubblico  

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

La residenza artistica CAMERE CONTEMPORANEE è aperta a musicisti under 35 che abbiano maturato l’interesse nei riguardi del linguaggio musicale contemporaneo. La residenza è finalizzata ad una serie di momenti performativi che consentano di arricchire l’esperienza concertistica dei partecipanti, promuovendo al contempo e nuove opere originali (almeno due) che saranno realizzate con la supervisione dei docenti specializzati. Sarà così possibile sviluppare un nuovo approccio alla cultura musicale contemporanea. La residenza è aperta a tutti gli strumenti, compresi ovviamente quelli digitali.

SELEZIONE
La selezione dei musicisti ammessi è in programma per lunedì 12 giugno 2017. Sarà curata da tre esperti che lavoreranno poi anche al percorso formativo-creativo, con il coordinamento del maestro Alessio Tiezzi. Il programma dell’audizione per accedere alla residenza è costituito da tre diverse prove:
- esecuzione di un programma a libera scelta (durata massima 20 minuti), comprensivo di almeno un brano contemporaneo;
- lettura a prima vista di un brano scelto dalla commissione;
- colloquio motivazionale.
Tra i parametri di valutazione saranno rilevanti la padronanza tecnica dello strumento, l’attitudine al repertorio contemporaneo, la precisione ritmica, l’espressività, l’effettiva motivazione.

PERCORSO FORMATIVO-CREATIVO, DOCENZE E ACCOMPAGNAMENTO ARTISTICO
I docenti sono individuati in base alle specificità dei diversi moduli formativi-esperienziali. Saranno coinvolti docenti di alta formazione artistica e musicale coordinati dal maestro Alessio Tiezzi. I moduli specifici, relativi all’ambito creativo e performativo, saranno invece tenuti da personalità prestigiose del panorama nazionale e internazionale: tra i nomi fin qui confermati, ci sono il compositore tedesco Detlev Glanert (attualmente l’autore più eseguito in Germania) e i direttori Marco Angius e Roland Böer; per l’analisi del repertorio, interverrà Luciano Garosi, docente dell’ensemble di musica contemporanea presso al Conservatorio “Cherubini” di Firenze.

Il percorso formativo-creativo si muove su 4 diversi ambiti che dovranno necessariamente interagire, sia in termini contenutistici, sia nella scansione cronologica, per assicurare un’esperienza organica e integrata ai partecipanti.
1.    Workshop individuale di strumento: ogni partecipante potrà approfondire le tecniche specifiche del proprio strumento, declinate secondo le peculiarità espressive del linguaggio contemporaneo.
2.    Sessioni collettive: dall’analisi della partitura all’esecuzione in ensemble. In questo contesto i partecipanti possono interagire nella lettura delle composizioni contemporanee, per poi condividere l’interpretazione strumentale.
3.    Moduli di composizione sperimentale. Per completare la formazione musicale dei partecipanti e dare vita ad almeno due nuove opere originali, sono previsti seminari interamente dedicati alle teorie e alle tecniche compositive più attuali.
4.   Performance e concerti. Sono previste performance estemporanee che consentiranno di mettere alla prova le competenze acquisite nel corso della residenza. Assumono invece una valenza di particolare rilievo i concerti e le esecuzioni che saranno ospitati dalle rassegne e dalle organizzazioni partner del progetto. In particolare è prevista almeno un’esibizione nell’ambito del 42° Cantiere Internazionale d’Arte (14-30 luglio 2017), evento ideato da Hans Werner Henze e strutturato a sua volta come una residenza collettiva multidisciplinare, grazie alla partecipazione di giovani talenti e insigni professionisti provenienti da tutto il mondo. Una performance concertistica sarà invece inserita nel cartellone della blasonata Stagione Concertistica Museo Bruschi di Arezzo. Altre eventuali esecuzioni da parte dei musicisti partecipanti saranno eventualmente concordate con i partner didattici del progetto, ovvero l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino / Opera Firenze e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” di Siena. A partire dall’organico completo dei 6 strumentisti partecipanti, sarà possibile costruire diverse formazioni in grado di proporre programmi incentrati sulle forme contemporanee, in accordo con le direzioni artistiche dei soggetti partner.
 

ALTRI DETTAGLI
Le docenze si svolgono in forme sempre diverse, ferma restando la centralità dello processo creativo. Anche i momenti più assimilabili alla lezione frontale, saranno comunque strutturati in funzione di un continuo flusso esperienziale-performativo. A partire dalla scrittura di una nuova opera musicale collettiva, vergata a più mani, fino al perfezionamento delle tecniche esecutive e delle sensibilità interpretative, tutto il periodo della residenza valorizza prevalentemente la prospettiva dell’espressione pubblica. Sono infatti stati coinvolti docenti senior di evidente fama internazionale, tutti affermati in virtù delle loro esperienze eminentemente artistiche e pertanto creativo-performative. Di seguito gli elementi biografici dei tre docenti senior ospiti, che integrano il percorso formativo coordinato dal maestro Alessio Tiezzi.
   

ISCRIZIONE ONLINE: click qui per l’iscrizione veloce
ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
Tutti i partecipanti conseguiranno l’attestato di partecipazione alla residenza artistica Camere contemporanee, ove saranno indicati durata e contenuti di corsi e performance.

NORME FINALI
La partecipazione ai corsi implica la piena accettazione delle norme articolate sul presente bando ufficiale. L’Istituto di Musica “H.W. Henze”, si riserva, in accordo con i partner organizzativi, la facoltà di modificare il presente regolamento, avendo cura di darne tempestiva comunicazione agli interessati.

SOGGIORNO
Ove necessario, vitto e alloggio dei partecipanti sono a carico dell’organizzazione.

Informazioni: Istituto di Musica “H. W. Henze” – Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte
MONTEPULCIANO (Siena), Via Fiorenzuola Vecchia, 5
www.fondazionecantiere.it – This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
https://www.facebook.com/istituto.dimusica.3

 

Loghi CAMERE CONTEMPORANEE copia